REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Ristrutturazione del complesso natatorio del Parco comunale “Girolamo La Penna” di Termoli (CB)

Inviato il 9/06/2020 | di StileLibero

Descrizione

Il progetto monitorato riguarda la ristrutturazione del complesso natatorio situato all'interno del Parco comunale “Girolamo La Penna” di Termoli (CB).
Il progetto prevede, in sostituzione delle due piscine preesistenti, la realizzazione:
• di una piscina olimpionica lunga 52 metri, larga 21 metri e profonda 2 metri,
• di nuovi spogliatoi, servizi igienici e uffici,
• di una tribuna che potrà accogliere circa 500 spettatori,
• di uno spazio adibito ai diversamente abili e di un’area solarium.
Tale investimento, potrà rendere Termoli un eccellente polo d’attrazione non solo per gli amanti dello sport ma anche per i turisti favorendo la valorizzazione del territorio e lo sviluppo economico della cittadina adriatica.
L’area verde che accoglierà la piscina e che si estende nel cuore della città per circa 13 ettari è il risultato di un’opera di bonifica e di riqualificazione architettonica attuata dall’architetto De Felice nel 1962.
Attualmente tale area è fruibile da tutta la popolazione con zona giochi, uno spazio per le attività sportive (campi da tennis, di pallacanestro, due piscine), un Teatro Verde (anfiteatro con 2200 posti) e un laghetto centrale.
Negli anni, purtroppo il Parco è stato progressivamente abbandonato a sé stesso, con una manutenzione del verde e delle attrezzature non sempre costante che ha portato a situazioni di vero e proprio degrado. Tale è in effetti lo stato delle due piscine pubbliche ormai chiuse e in disuso da tempo. La riqualificazione dell’area del parco è quindi fortemente sentita dai termolesi, sia da quelli con qualche anno in più, che desiderano rivivere i ricordi di un luogo di spensieratezza, sia dalle nuove generazioni per le quali può rappresentare uno spazio di aggregazione, svago e pratica sportiva a contatto con la natura. Negli ultimi anni sono stati effettuati alcuni interventi di ristrutturazione, come sostituzione delle recinzioni, sistemazione dei campi sportivi (tennis e pallacanestro), riqualificazione dell’area della pista di pattinaggio, ripristino dei giochi per bambini, realizzazione di un dog park, pulizia del laghetto e manutenzione straordinaria del verde. È in questo contesto di riqualificazione che si colloca il progetto di realizzazione della piscina.
Con nota pervenuta al prot. n.3738 del 15/03/2018, la Regione ha comunicato al Comune di Termoli l'ammissione al finanziamento del progetto “Ristrutturazione delle piscine interne dal parco comunale” per complessivi Euro 937.651,00 di cui EURO 600.000,00 a carico delle risorse FSC 2014/2020 del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise e di EURO 337.615,00 cofinanziati dal Comune (Soggetto attuatore).
In data 5-05-2018 si procede all'affidamento del servizio tecnico attinenti all'ingegneria ed architettura all'ing. Mariella Mancini in qualità di mandataria del costituendo RTI composto dai professionisti arch. Gennaro D'Alessandro, arch. Daniela La Serra, arch. Pasquale Santangelo, e geologo Alessandro Zingales.
La realizzazione dell’opera viene affidata all’impresa Nikante Costruzioni srl (Ripalimosani) per un importo pari ad € 935.711,44, comprensivo degli oneri per la sicurezza corrispondenti ad € 16.084,22, al quale vanno aggiunte le opere di miglioria offerte dall'impresa in sede di gara.
La consegna dell’opera è prevista per il mese di Agosto 2020, ma allo stato attuale l’intervento procede con qualche difficoltà e ritardo.

Il piano di interventi mira a migliorare la promozione ed il marketing turistico, a valorizzare i sistemi turistici complementari di mare,
monti, laghi, alberghi diffusi, borghi, la fruizione ed il collegamento in rete delle aree ad alta vocazione turistica in ottica smart mediante l’implementazione di servizi innovativi, a realizzare opere di valorizzazione e rifunzionalizzazione delle strutture culturali ed artistiche
di rilievo, a realizzare impiantistica sportiva specializzata, a promuovere uno sviluppo turistico integrato eco-sostenibile e del benessere.
In data 10 agosto 2016 è stata pubblicata la delibera del Cipe n. 26 riguardante un programma mirato allo sviluppo del turismo sportivo e del benessere,impiantistica sportiva e attività varie. L’Azione è finalizzata allo sviluppo dell’offerta di impiantistica sportiva regionale e a rendere partecipi vari soggetti non usuali come scolaresche, disabili, gruppi sportivi in preparazione, con lo scopo di potenziare la promozione dello sport e dell’attività motorio-ricreativa su tutto il territorio regionale.
Il progetto di ristrutturazione delle piscine, inoltre, rientra anche nel progetto di riqualificazione di tutto il Parco Comunale di Termoli che da troppi anni era rimasto abbandonato a se stesso, senza manutenzione ordinaria e straordinaria. In tempi recenti il Parco ha visto importanti interventi di manutenzione del verde, ristrutturazioni di altri impianti sportivi presenti all'interno del Parco come campi da tennis, campi di basket e di calcetto, rendendolo un polo di attrazione per gli sportivi e per i ragazzi che vogliono passare pomeriggi spensierati immersi nel verde. La realizzazione della piscina rappresenterebbe il giusto compimento di questo progetto di riqualificazione, creando un sistema di offerta turistica e sportiva rilevante per la cittadina adriatica.

Avanzamento

Il progetto è in corso ma al momento procede con alcune difficoltà e rallentamenti perché ha subito alcune modifiche. Dalle informazioni raccolte si è rilevato che, originariamente il progetto prevedeva la ristrutturazione delle due piscine, dopo l'interessamento del Coni, è stato studiato un nuovo progetto che contempla la riqualificazione dell’area grazie alla realizzazione di un'unica vasca da 52 metri circa, con un pontile mobile di 2 metri che potrà permettere di utilizzare la piscina sia come piscina olimpionica sia, in alternativa, come due piscine semi-olimpioniche.
La visita di monitoraggio, effettuata in data 12 febbraio, ha evidenziato un cantiere sostanzialmente fermo, senza lavori in corso. Allo stato attuale sono state demolite le piscine e il trampolino preesistenti ed è iniziato lo scavo della nuova piscina. Anche lo stato dei pagamenti rileva un evidente stallo nel progetto in quanto risultano effettivamente versati solo € 3.020,17 su un finanziamento di € 1.187.615,00

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Il progetto non è concluso

Punti di debolezza

Le debolezze che abbiamo riscontrato nel progetto sono legate principalmente alla decisione di realizzare una piscina olimpionica scoperta quindi non utilizzabile nella stagione autunnale/invernale. Dai colloqui con i progettisti però è emersa anche la difficoltà di garantire comunque il riscaldamento di una piscina così vasta nel caso di copertura, quindi con enormi costi di gestione.
Si sono rilevate inoltre alcune incertezze sulle modalità di gestione futura di questa infrastruttura, con idee ancora poco chiare sull'eventuale gestione pubblica o privata della piscina.

Punti di forza

La realizzazione di una piscina olimpionica rappresenta sicuramente un punto di forza per la nostra cittadina in quanto attualmente è inesistente una struttura simile in un'area geografica piuttosto vasta che comprende l’intero arco adriatico che va dall'Abruzzo a Bari. Questa struttura consentirebbe di entrare nei circuiti delle gare nazionali e internazionali sia di nuoto che di pallanuoto con tutte le ricadute economiche, culturali e sociali che questo comporta. Inoltre, tale infrastruttura rappresenterebbe un ampliamento e una diversificazione dell' attuale offerta turistica, con la piscina come alternativa al solo turismo balneare.

Rischi

Gli elevati costi di gestione, la mancata copertura della piscina che consentono di utilizzarla solo in estate o primavera inoltrata, la scarsità di servizi complementari potrebbero rendere la struttura una cattedrale nel deserto, un'opera sicuramente appetibile ma da sfruttare in tutte le sue potenzialità per rientrare nei costi di gestione e manutenzione.

Soluzioni e Idee

Rivedere l'idea di una possibile copertura e eventuale riscaldamento della stessa
Forte azione di marketing territoriale

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i referenti politici

Assessore politiche sociali Comune di Termoli : Silvana Ciciola
Ing. Mariella Mancini - Capogruppo del team di progettisti dell'intervento
Ingegnere Gianfranco Bove - Settore Lavori Pubblici
Architetto Luigi Serrelli - Responsabile R.U.P.
Angela Costantini - Ufficio Europa
Studenti dell'Istituto Boccardi di termoli
Commercianti
Cittadini informati e non informati
Carmela Basile - Referente Europe Direct

Domande principali

Qual è lo stato dell'arte del progetto di riqualificazione delle piscine del parco comunale?
Quali sono le previsioni economiche relative al futuro utilizzo di un'opera che, a nostro parere, manca di completezza?

Risposte principali

I lavori sono in ritardo considerando le modifiche migliorative apportate al progetto.
Una piscina olimpionica rappresenterà sicuramente una forte attrazione. L'utenza sarà sia a livello territoriale, regionale e probabilmente verranno persone anche da fuori regione. La possibilità di fare gare olimpioniche sarà un richiamo per gli appassionati sportivi con conseguente pubblicità del territorio.