REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Casa del Fiume - centro per l’educazione ambientale

Inviato il 8/06/2020 | di LIVE THE RIVER | @LiveTheRiver1

Descrizione

La Casa del Fiume è un centro per l’educazione ambientale e la principale struttura del Parco Fluviale Gesso e Stura per la realizzazione di attività didattiche e formative, con laboratori, eventi, che possono in vario modo avvicinare le persone alla natura.
La localizzazione stessa e le tecniche costruttive contribuiscono a farne un esempio di architettura sostenibile in divenire, come previsto dal nuovo progetto di efficientamento energetico, attualmente in corso e anch’esso finanziato con fondi di opencoesione.

Il progetto si avvale della collaborazione tra soggetti territoriali e transfrontalieri (Parco Fluviale Gesso e Stura, Parc National du Mercantour, Parco Naturale delle Alpi Marittime, Centre d'éducation à l'environnement "Le Naturoptère"),questi partner nel corso degli anni, hanno avviato diversi progetti , anche in ambito P.I.T. per implementare attività di conoscenza ed educazione ambientale, finalizzate all'attivazione di comportamenti virtuosi.

Avanzamento

L'attività monitorata, che fa parte di un più ampio progetto tuttora in divenire, si è concluso il 13 novembre 2017, tutti i pagamenti previsti sono stati effettuati e utilizzati.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

All’interno della Casa del Fiume sono presenti diverse tipologie di attività: didattiche, convegni e serate a tema, laboratori, feste di compleanno, attività istituzionali, corsi, eventi, mostre. I dati che ci sono stati forniti in occasione della nostra visita alla Casa del Fiume, hanno rivelato una crescita costante dei visitatori e delle iniziative proposte, l'allestimento dell'area con servizi per i camper, situata di fronte all'ingresso della Casa del Fiume, ha incrementato il numero dei turisti.

Punti di debolezza

Non abbiamo riscontrato debolezze.

Punti di forza

La Casa del Fiume si inserisce appieno nel contesto naturale di cui è parte: il fiume e i suoi elementi guidano il visitatore alla scoperta di una casa amica della natura, con le pareti e il tetto realizzati completamente in legno e un giardino che alterna zone di prato gestito e aree di vegetazione ripariale e boschiva, un biolago che raccoglie le acque piovane e le acque fitodepurate, e un fiume di ciottoli in miniatura arricchiscono l’area verde. Attorno a questo progetto lavorano principalmente dipendenti del Comune , questo aspetto ci è parso sintomatico dell'interesse della municipalità verso i temi ambientali, oltre a volontari che offrono la loro opera per la sensibilizzazione nei confronti dell'ambiente. In tutto ci sono una dozzina di persone durante tutto l'anno che si impegnano a conservare la bellezza della natura.

Rischi

A seguito del momento particolare che stiamo vivendo la Casa del Fiume ha evidentemente ridotto il numero delle attività, pur occupandosi della cura dell'ambiente circostante, questo periodo di minore affluenza risulta forse compensato da una maggiore sensibilizzazione dei temi ambientali, che a causa della forzata immobilità toccano tutti noi ancora più da vicino.

Soluzioni e Idee

Ci piacerebbe che la Casa del Fiume potesse sensibilizzare di più gli adulti alla salvaguardia dell'ambiente, per avvicinare e coinvolgere tutta la cittadinanza nella difesa della natura. Memori di questa emergenza si potrebbero proporre ancora più attività a distanza, che vadano oltre l'immediato e che prevedano una fruizione anche in modalità on line.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Nei mesi di dicembre e gennaio abbiamo svolto un sondaggio sul sito del nostro Liceo, a cui hanno risposto allievi, famiglie e altri visitatori del sito, abbiamo inoltre intervistato una funzionaria e il vice direttore della struttura, in occasione della nostra visita, oltre a tre volontarie che si occupano della manutenzione delle aree verdi e un ragazzo che ha svolto il servizio civile presso la Casa del Fiume

Domande principali

In occasione del sondaggio on line abbiamo cercato di capire quanto fosse conosciuta la Casa del Fiume e le attività che essa propone; ai funzionari pubblici direttamente impegnati nella struttura, alle volontarie che partecipano alla gestione e al ragazzo che ha svolto il servizio civile è stato chiesto quali erano le ragioni della creazione di questo spazio, quali ricadute e quali risultati sono stati ottenuti. Le risposte sono state inserire nel report 2 di Asoc, come studio dei dati, e nell'articolo di data journalism.

Risposte principali

Le interviste hanno rivelato l'interesse nei confronti dei temi ambientali, la preoccupazione per la salvaguardia della natura e il ruolo centrale che riveste La Casa del Fiume in questo ambito.