REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Rocca del Rione Terra a Pozzuoli (NA)

Inviato il 4/06/2020 | di Terra Ritrovata | @TRitrovata

Descrizione

Noi della classe IV B ITE dell’Istituto Isis Rita Levi Montalcini di Quarto, abbiamo continuato anche quest'anno con ASOC, per il percorso di alternanza scuola-lavoro. Stavolta però, il progetto si occupa della magnifica Rocca del Rione Terra presente all’interno della regione Campania, più precisamente nel comune di Pozzuoli. Il motivo è di "vedere chiaro" e di fare trasparenza ai fini dello sblocco dei fondi per l’impiego rapido di ulteriori 70 milioni di euro, corrispondenti all' XI Lotto. Fondi che non sono mai stati assegnati per intero alla regione o all’ente competente e sbloccati con ritardo rispetto ai tempi previsti che contribuiscono al completamento del restauro e della riqualificazione di un luogo unico al mondo. Fino a poco tempo fa, quando si visitava questa rocca, ci si trovava dinanzi a un luogo completamente abbandonato e non praticabile dal 03/03/1970, giorno dello sgombro del Rione Terra a seguito degli eventi bradisismici. Per questo motivo e per fare chiarezza, noi del team “Terra Ritrovata”, siamo andati ad investigare su quanto fosse stato fatto e quanto ancora da fare. Per il monitoraggio civico, ci siamo recati al Rione Terra. Quando siamo giunti in loco, questa "grande bellezza" ci ha sbalorditi, non solo per il meraviglioso panorama (Procida, Ischia, Capri, Capo Posillipo, Nisida) ma anche dalla maestosità della Rocca stessa. Appena arrivati, il capocantiere ci ha accolti molto gentilmente facendoci fare una visita esclusiva del posto. Ci ha poi guidato passo passo durante la visita di monitoraggio, indicandoci tutti gli interventi di restauro che sono avvenuti dall'inizio degli anni '90, con il I Lotto, fino ad arrivare agli interventi attuali dell'XI Lotto. Ovviamente è indescrivibile l’emozione provata camminando per i vicoli di questa meravigliosa Rocca, che ci ha fatto viaggiare indietro nel tempo, dal Neolitico ai giorni d'oggi unendo indissolubilmente il passato con il presente. Suggestivo e di una bellezza indescrivibile, questo luogo a tutt'oggi non ha ancora ricevuto i finanziamenti necessari al completamento del restauro. Abbiamo dunque constatato che i 70 milioni di euro stanziati nell'XI Lotto, sebbene sembrassero tanti, sommati a quelli stanziati nei Lotti precedenti, non sono ancora sufficienti a completare gli interventi per portare alla luce il favoloso patrimonio artistico-culturale che durante gli scavi è venuto fuori. Noi del team “Terra Ritrovata” continueremo a monitorare tale progetto per richiamare l’attenzione su un luogo cosi meraviglioso, in modo che le persone possano deliziarsi delle sue bellezze.

Il nostro progetto, XI lotto, e l'ultimo degli interventi di restauro del Rione Terra che sono iniziati nella seconda metà degli anni '90.
Restituire questo luogo alla sua bellezza è stato molto difficile ma allo stesso tempo entusiasmante, poiché a mano a mano che si procedeva con i lavori venivano riportati alla luce reperti archeologici unici al mondo. Quindi oltre il vero e proprio intervento di ristrutturazione che dovuto procedere alla restaurazione dei manufatti ritrovati. Infatti come è stato definito da Alberto Angela il Rione Terra è come "un libro di storia".

Avanzamento

Secondo i dati da noi raccolti, attraverso l'intervista telefonica fatta al RUP del progetto (architetto Neri Salvatori) l'avanzamento del progetto è in linea con i tempi previsti per la consegna. Tuttavia gli imprevisti sono stati molti a causa dei continui ritrovamenti di reperti archeologici, infatti durante la nostra visita di monitoraggio civico il capocantiere ci ha riferito che hanno circa 3000 cassette piene di reperti da catalogare. Speriamo che comunque i lavori previsti nel lotto XI vengano consegnati nei tempi previsti (22 agosto 2022).

Risultati

Intervento utile ma presenta problemi - Ha avuto alcuni risultati positivi ed è tutto sommato utile, anche se presenta anche aspetti negativi

Il lotto XI è in fase di attuazione, mentre i lotti precedenti sono stati tutti conclusi e consegnati.

Punti di debolezza

Purtroppo questo tipo di progetto è come un pozzo senza fondo, poiché durante i lavori non si sa mai in che cosa si va ad in battere. E quindi ci sono rallentamenti, costi aggiuntivi, la sovraintendenza archeologica che deve dare continuamente pareri ed altro.

Punti di forza

La posizione geografica che permette di dominare il mare e la grandezza dell'intervento che ha permesso di riportare alla luce un tesoro nascosto da fin troppo tempo. Chiunque viene a visitare il Rione Terra rimane colpito dal panorama e dal fatto che coesistono insieme diverse epoche storiche.

Rischi

Purtroppo si tratta di una terra ballerina, e per cui non possiamo sapere cosa può succedere da un momento all'altro.

Soluzioni e Idee

Le soluzioni che possiamo dare al progetto monitorato non ne abbiamo, però possiamo suggerire di fare, una volta concluso della Rocca un museo.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Abbiamo intervistato il RUP, il capocantiere, la prologo di Pozzuoli, assessori.

Domande principali

Al RUP abbiamo domandato a che punto erano con i pagamenti. Ed ai cittadini comuni l'impatto economico sperato dalla riapertura del Rione Terra.

Risposte principali

La prima risposta è stata che i pagamenti sono in linea, invece le persone sperano che con la riapertura del Rione Terra ci sia uno sviluppo economico legato al turismo.