REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Manutenzione degli impianti di depurazione e delle stazioni di sollevamento dei reflui urbani nei comuni costieri della regione Calabria.

Inviato il 3/06/2020 | di save the sea | @savethesea8

Descrizione

Trattasi di opere di manutenzione straordinaria sulle stazioni di sollevamento di Bivona - Vibo Marina. Il CUP è D44E15000150006

L'obiettivo complessivo è l'efficientamento degli impianti di depurazione e dei sistemi di collettamento dei comuni costieri della provincia di Vibo Valentia.

Avanzamento

Il progetto è stato attuato, ma non è stata aggiornata la pagina di OpenCoesione.

Risultati

Intervento molto utile ed efficace - Gli aspetti positivi prevalgono ed è giudicato complessivamente efficace dal punto di vista dell'utente finale

E' stata fatta una pulizia straordinaria delle stazioni di sollevamento di Vibo Marina-Bivona. Sono state sostituite alcune pompe di sollevamento, acquistate altre di scorta ed effettuate manutenzioni straordinarie su alcune apparecchiature.

Punti di debolezza

Gli interventi dovrebbero essere effettuati su tutti i sistemi depurativi del territorio. Se un depuratore funziona e gli altri no, si rende inefficace l'azione positiva realizzata.

Punti di forza

La manutenzione ordinaria e straordinaria, anche se invisibile e quindi non remunerativa dal punto di vista politico, è indispensabile per il buon funzionamento degli impianti di depurazione e quindi per la salute delle persone e del mare, con evidenti ricadute positive sul turismo e sull'economia.

Rischi

I finanziamenti richiesti in Calabria vengono spesso rallentati/bloccati per motivi burocratici o per contenziosi nell'azione amministrativa/politica. Se i finanziamenti non vengono erogati o vengono erogati in modo parziale, le opere non si portano a compimento e si rimane con il problema irrisolto.

Soluzioni e Idee

I Comuni costieri di Briatico, di Pizzo, di Ricadi e Tropea dovebbero adeguare i loro impianti, che puntualmente vanno in sofferenza durante la stagione estiva. I Comuni dell' entroterra vibonese dovrebbero dotarsi di impianti, perchè attualmente ne sono sprovvisti.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

E' stata intervistata la dottoressa M.A. Farfaglia, funzionario CORAP, responsabile di esercizio degli impianti di depurazione di Porto Salvo, Silica e Piscopio.

Domande principali

Alla dott.ssa Farfaglia:
1) Cosa c'è che non va nella depurazione della provincia di Vibo Valentia?
2) Perché i Comuni non adeguano i loro impianti?

Risposte principali

1) Esiste un problema di sottodimensionamento degli altri impianti di depurazione della Provincia, i quali non riescono a far fronte al carico estivo, con conseguente sversamento in mare dei liquami non depurati.Inoltre molti comuni della nostra Provincia sono addirittura sprovvisti di depuratori.
2) I costi per la realizzazione di un impianto di depurazione (dell’ ordine di grandezza del milione di euro) costituiscono una spesa notevole per i piccoli comuni di Vibo Valentia, che non possono sostenere da soli la spesa. Anche quando vengono richiesti dei finanziamenti per la realizzazione degli adeguamenti degli impianti, succede che le erogazioni effettive, che sono solo delle tranches di quanto richiesto, non bastano per completare l’opera. Questo fa sì che quei soldi stanziati vengano praticamente spesi a vuoto, ed il problema rimane irrisolto, con ripercussioni sulla salute e sul turismo, nostra principale risorsa.