REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Realizzazione e promozione di Itinerari turistico-culturali della Riviera dei Cedri a Scalea

Inviato il 30/04/2020 | di ari32 | @scopriamo_ilterritorio

Descrizione

Il progetto prevede la realizzazione e promozione di Itinerari turistico – culturali della Riviera dei Cedri .Nove sono i paesi interessati: Scalea (capofila), Aieta, Tortora, Praia a Mare, San Nicola, Santa Domenica, Papasidero, Orsomarso, Verbicaro.La realizzazione è in due fasi l’una conseguenziale all’altra. Obiettivo generale è quello di promuovere le risorse di questi territori attraverso supporti informatici, un sito web e un app in modo da rendere più visibile e fruibile i" landmarks" al visitatore, attuare una politica di comunicazione e sostegno alle imprese e agli enti per raggiungere un adeguato standard di turismo.

Valorizzare le risorse naturali, culturali e paesaggistiche locali, trasformandole in vantaggio competitivo per aumentare l'attrattività, anche turistica, del territorio, migliorare la qualità della vita dei residenti e promuovere nuove forme di sviluppo economico sostenibile.

Avanzamento

In base alle informazioni raccolte il progetto è stato finanziato con delibera di G.R n.466 del 19/10/ 2012 . L’Assemblea di Partenariato del PISL del 01/03/2013 approva lo schema di accordo di programmazione negoziata demandando al Sindaco di Scalea, quale soggetto Capo- fila, l’espletamento delle fasi successive. Il Comune di Scalea in data 04/07/2013 con delibera di Giunta N.94 approva lo schema di convenzione da sottoscrivere con la Regione Calabria regolante il finanziamento relativo al progetto. A questo punto si verifica un arresto delle procedure fino al 15 settembre del 2015 giorno in cui su convocazione del Dipartimento Programmazione della Regione Calabria si tiene una riunione tecnica convocata dal D.P.R.C in cui si avvede la necessità di presentare tutta la documentazione relativa al progetto e la data limite per la realizzazione e la rendicontazione dello stesso è il 31/12/2015 .
In data 16/09/2015 con determinazione N.245/LP viene affidato l’incarico di progettazione, monitoraggio e controllo. La Conferenza dei Sindaci del PISL prende atto ed approva il progetto redatto dal tecnico incaricato e, contestualmente, autorizza il RUP ad attivare la relativa procedura di gara per rispettare i tempi stabiliti dal Dipartimento Programmazione della Regione Calabria.Il Bando di gara è del 28/09/2015 per un importo di 200.000 euro con cui vengono finanziati un sito web, un’app, e 9 totem digitali, opere tutte realizzate.

Risultati

Intervento inutile - Non ha cambiato la situazione, soldi sprecati

Si è realizzata solo la prima fase del progetto spendendo soltanto il 42% del finanziamento. Sono stati installati totem digitali, si è creato un sito web e un’app che purtroppo non hanno dato visibilità all’obiettivo di valorizzare le risorse naturali e culturali della Riviera dei Cedri. La maggior parte di questi dispositivi pubblicitari sono poco funzionali e non aggiornati.

Punti di debolezza

Il progetto non è stato concluso per le lungaggini amministrative ,infatti dal 2013 al 2015 si interrompe per le grandi difficoltà burocratiche infatti anche se i fondi europei sono stati erogati i tempi di realizzazione di un progetto sono più lunghi di quanto previsto e le autorizzazioni per eventuali messa in opera,arrivano in ritardo,quindi non rispettando i tempi i finanziamenti non possono essere utilizzati.

Punti di forza

Le finalità del progetto riguardano la crescita del nostro territorio,in termini sia di valorizzazione che di promozione e soprattutto la possibilità di creare nuovi posti di lavoro e quindi un futuro migliore per noi giovani.Gli itinerari turistici-culturali rivitalizzano e riqualificano anche i centri storici che possono offrire ai turisti, oltre che ai residenti, una ulteriore opportunità di svago ed intrattenimento in un ambiente ricco di storia e tradizioni culturali, gastronomiche, artigianali e commerciali.

Rischi

La scarsa sinergia tra i vari comuni, il coinvolgimento non fattivo delle istituzioni e degli stessi cittadini porta ad un turismo che non sfrutta pienamente il mercato e quindi le esigenze di una società in continua evoluzione.

Soluzioni e Idee

Migliorare la funzionalità dei dispositivi già installati, coinvolgendo la Regione, i Comuni dell’Alto Tirreno Cosentino e tutti gli enti che operano nel territorio come le associazioni, le imprese ricettive, le scuole, perché insieme saremo protagonisti e artefici di un processo di crescita e valorizzazione "Fare rete" è la prima grande soluzione!..Favorire cosi la qualificazione e diversificazione dell’offerta di servizi ricettivi anche con formule e dimensioni non tradizionali, combinando nuova ricettività e servizi turistici.Promuovere ancheil turismo montano e le imprese di qualità, che si dedicano alla produzione senza rinunciare alla tipicità dei prodotti, offrendo servizi multifunzionali agli ospiti turisti.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con i referenti politici

È stato Intervistato on line l’ex Assessore al turismo “Antonino De Lorenzo” del Comune di Praia a Mare, uno dei nove comuni che ha partecipato insieme agli altri della Riviera dei Cedri al progetto di realizzazione e promozione di itinerari turistico-culturali nel 2015.

Domande principali

1. Per quale motivo non si è realizzata la seconda fase del progetto?
2. Le opere realizzate con la metà o quasi del finanziamento sono state vantaggiose in termine di comunicazione e promozione?

Risposte principali

1. Nella seconda fase si cambia l'amministrazione ( a causa della lunga durata del progetto). Il nuovo assessore o sindaco, crea delle lungaggini che non sempre sono compatibili con le tempistiche, portando al blocco del progetto.
2. Non sono state vantaggiose in termine di comunicazione e promozione. L'obiettivo era quello di digitalizzare l'offerta culturale e paesaggistica della zona. Il progetto non aveva previsto fondi di finanziamento per la parte operativa e quindi non c'erano risorse che arricchissero quei contenitori virtuali.