REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Prolungamento della pista ciclabile nella zona sud di Palermo da Via Archirafi al porticciolo della Bandita comprensivo di opere smart

Inviato il 22/05/2020 | di greenpiste | @greenpiste3

Descrizione

L ’Architetto Michelangelo Calderone, Responsabile Unico del procedimento dei lavori del progetto per il “Percorso ciclabile zona sud da Via Archirafi fino al Porticciolo della Bandita comprensivo di opere smart. - PON Metro PA 2.2.3.a”, ha constatato che la pista ciclabile esistente è costituita da due tratti già realizzati, di cui una sulla sede del marciapiede della Via Archirafi, (dalla Via Lincoln alla Via Tiro a Segno), l’altra sul marciapiede della Via Messina Marine, (dall’edificio del Tiro a Segno alla Piazza Sperone). A seguito delle trasformazioni dell’assetto stradale per la realizzazione del percorso del tram, completato lo scorso anno, non è stato più possibile realizzare l’intero tragitto previsto dal Piano della Mobilità Dolce lungo il Corso dei Mille. Proprio perché il tratto di percorso è lungo, sono anche presenti delle discontinuità nel terreno e, al fine di adattare i lavori al suolo, si ha in programma la realizzazione di piste ciclabili sul marciapiede, su sede stradale e su costa. Questi dati precedentemente citati saranno fondamentali per continuare il nostro monitoraggio civile, durante il quale avremo bisogno di fare un sopralluogo all’ edificio del comune per parlare con il funzionario che ha firmato e redatto il progetto, scavare e indagare circa la lentezza del progetto e cercare di sbloccare la situazione per far riprendere il progetto con regolarità.

Il progetto, per quanto attiene al percorso su strada, laddove è possibile, si allinea con le indicazioni del Piano della Mobilità Dolce adottato dal Comune di Palermo, con delibera di giunta n. 76 del 28 aprile 2015.

Avanzamento

La classe di lavoro Greenpiste non ha avuto modo di visionare di persona lo stato di avanzamento dei lavori di questo progetto. In ogni caso, grazie alla consultazione di documenti del Comune di Palermo ed articoli giornalistici, siamo venuti a conoscenza a del fatto che i lavori non hanno ancora avuto inizio. Secondo quanto riferisce OpenCoesione nella pagina dedicata a tale progetto, per conto del Comune di Palermo, i lavori dovrebbe cominciare nel 2021 e terminare nel 2022.

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

Dal momento che la pista ciclabile non è ancora stata conclusa, non è al giorno d'oggi possibile notare quali effetti possa avere un'opera del genere sulla città sotto vari punti di vista.

Punti di debolezza

La realizzazione della pista ciclabile non sarà cosa facile dal momento che questo percorso per bici attraversa zone della città molto trafficate e c necessarie per il traffico cittadino. Vi è quindi la possibilità che diversi automobilisti o commercianti di quella zona possano rivoltarsi contro il Comune se questo non riuscire ad orientare la realizzazione dell'opera verso una condizione che possa soddisfare tutti.

Punti di forza

Obiettivi, ricadute del progetto e target di riferimento (destinatari ultimi):
Obiettivo ultimo è la riduzione del numero di veicoli privati inquinanti impiegati negli spostamenti di breve e medio raggio, con la l’attrezzaggio della pista ciclabile esistente e la realizzazione di tratti che consentono una rammagliatura per mettere a sistema la rete ciclabile principale e si collegano ai nodi del trasporto collettivo. La ricaduta del progetto è pertanto la riduzione dell’uso dei sistemi di mobilità privata, grazie alla costituzione di una rete ciclabile più estesa e maggiormente connessa, con riduzione della produzione di inquinanti e decongestionamento della viabilità. Il target d’utenza è costituito da cittadini, imprese e city users metropolitani.

Rischi

I rischi della realizzazione di questo progetto non sono evidenti come i possibili vantaggi, ma comunque ci sono. Se infatti dopo la realizzazione della pista il numero di auto in circolazione in città e sopratutto in quella zona di Palermo non dovesse diminuire, si rischia una congestione del traffico proprio nella zona di Via Lincoln.

Soluzioni e Idee

Per far si che il progetto possa essere realizzato e che la pista ciclabile possa veder luce in tempi celeri, bisogna agire su più fronti. Bisogna infatti che si mantenga costante l'attenzione di associazioni ambientaliste e delle scuole sullo stato di avanzamento del progetto.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web

Dal momento che non si è più svolto l'incontro con i referenti del progetto previsto per il 5 marzo

Domande principali

Risposte principali