REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
RIQUALIFICAZIONE EDIFICIO PUBBLICO EX G.I.L.

Inviato il 30/03/2015 | di VITTORIA COLONNA EX GIL | @open_coesione

Descrizione

Il progetto di riqualificazione dell'edificio è co-finanziato con i fondi strutturali europei a sviluppo regionale(POR-FESR 2007-2013) insieme al contributo della regione Lazio e di Roma Capitale che detengono la proprietà dell' edificio. L' intervento rientra nel programma plus: "Porta Portese una risorsa per Roma".
Il CUP del progetto è J82I12000080002.

Avanzamento

Quasi ultimato.
Secondo il direttore dei lavori, intervistato in data 16 marzo, quest'ultima era corrispondente al 95% del lavoro totale.
Mancano solo le rifiniture interne e la pulizia di alcuni locali (ad esempio la piscina scoperta).

Risultati

Il progetto è in procinto di essere concluso, nello specifico si auspica di terminarlo in data 27 aprile 2015; un mese dopo la fine prevista che era stata fissata per il 31 marzo 2015. Nonostante i lavori siano partiti molto lentamente, il cambiamento di ditta (da ICARA a IBECO), avvenuto in data 4 ottobre 2015, ha permesso di recuperare il GAP accumulato grazie alla rapidità di quest'ultima. Gli interventi effettuati hanno lo scopo di riportare in auge l'aspetto estetico originario del Gil; anche se ciò potrà avvenire solo parzialmente a causa delle norme di sicurezza che l'edificio, oggi, deve rispettare. Secondo il nostro gruppo le opere di restauro e di demolizione apportate vanno in questa direzione.

Punti di debolezza

- Mancato recupero delle palestre al piano inferiore;
- Mancato recupero delle piscine;
- Mancanza di nuove strutture all'edificio ( es. laboratori)
- Incertezze sulla funzionalità finale.

Punti di forza

- Restauro delle opere artistiche (es. aquile di epoca fascista);
- Recupero pavimentazione originario in linoleum rosa;
- Demolizione delle barriere architettoniche;
- Nuovo ascensore e accessi facilitati per i portatori di handicap;
- Tinteggiatura delle pareti esterne seguendo l'alternanza dei colori all'interno.

Rischi

- Imprevisti durante l' esecuzione dei lavori;
- Controversie con la palestra adiacente;
- Ulteriore cambio di ditta.
(Queste sono però utopie, salvo imprevisti i lavori dovrebbero essere conclusi nella data prevista)

Soluzioni e Idee

- Affitto dell' edificio a privati ad un canone molto alto;
- Museo di arte moderna;
- Sede universitaria (se fossero recuperate le palestre si potrebbe situare una facoltà inerente alla pratica sportiva)
- Centro di formazione professionale (come proposto dalla regione Lazio)

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

- Architetto Francesco Giovanetti (Responsabile dei lavori);
- Dott.ssa Virginia Proverbio (Responsabile unico progetto);
- Abitanti della zona.

Domande principali

Risposte principali