REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
RECUPERO TORRE DEGLI SCIRI

Inviato il 4/03/2015 | di LA SIRINGA | @LaSiringa_

Descrizione

l restauro della Torre degli Sciri, l'unica torre medievale rimasta a Perugia, rientra tra i progetti più importanti del PUC2 (programma urbano complesso) del comune di Perugia, sia in termini di investimenti che di contenuti.
Il progetto consisteva nel recupero della Torre, della Chiesa e di una porzione di edificio da destinare ad edilizia residenziale per complessivi 12 alloggi, più altre superfici di servizio. Il Il restauro della Torre è stato finanziato dal POR FESR 2007-2013 dell'Umbria (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) e ai fondi comunali, mentre i fondi per gli alloggi sono stati erogati dall'ATER (Agenzia Territoriale di Sviluppo Residenziale) e dalla Regione attraverso la legge Regionale 23/03.
L’edificio, già di proprietà delle Opere Pie Riunite ma acquisito dall’Ater per circa 2 milioni, ha una superficie coperta di 485 mq circa ed è compreso in una zona di interesse storico. La torre degli Sciri, di proprietà comunale, è uno dei simboli della città, ma di fatto è sconosciuta ai più perché inglobata nel convento e mai aperta al pubblico. Il restauro della Torre è stato possibile grazie al FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) e ai fondi comunali, mentre i fondi per gli alloggi sono stati erogati dall'ATER (Agenzia Territoriale di Sviluppo Residenziale) e dalla Regione attraverso la legge Regionale 23/03.

Avanzamento

Il progetto è concluso.

Risultati

La Torre degli Sciri è stata ristrutturata e aperta al pubblico, inoltre è stato divulgato un bando grazie al quale i dodici alloggi costruiti nel vecchio convento adiacente verranno assegnati a giovani coppie, secondo precisi criteri.

Punti di debolezza

A causa del valore storico della Torre non è stato possibile inserire un'ascensore che faciliti la salita a persone in difficoltà, il progetto era stato proposto ma la sovrintendenza ha negato il permesso perché si sarebbe andati a intaccare un muro storico.

Punti di forza

Con questo progetto è stato valorizzato il centro storico e, salendo in cima alla Torre si può godere di un fantastico belvedere di cui potranno godere perugini e turisti;
inoltre, grazie al costo relativamente basso degli affitti, i dodici alloggi assegnati alle giovani coppie permetteranno un piccolo respiro a famiglie gravate da responsabilità economiche troppo elevate.

Rischi

La suddivisione in appartamenti di un convento antico e il restauro della torre medievale hanno comportato un rischio per la struttura storica di queste strutture che, per fortuna, non hanno riportato danni.

Soluzioni e Idee

La ristrutturazione della torre e la creazione degli alloggi sono stati portati a termine in modo soddisfacente.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con i referenti politici

G. Mancini: ingegnere.
V. Covarelli: funzionario della regione.
A. Romizi: sindaco di Perugia.
Inoltre sono state fatte interviste a cittadini e negozianti che abitano la via in cui è situata la Torre.

Domande principali

Risposte principali