REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Dragaggio porto di Termoli

Inviato il 18/03/2016 | di PerTeam | @itaspertini

Descrizione

Il progetto che abbiamo scelto di monitorare riguarda il dragaggio del porto di Termoli. L'opera è finalizzata alla riduzione di materiale sabbioso e tossico, presente sul fondale marino, che impedisce l'avvicinamento alle coste di navi di grosso cabotaggio. Le operazioni di dragaggio del porto finalizzate anche al miglioramento dell'ambiente marino e alla salvaguardia della flora e della fauna del nostro mare, avranno come conseguenza una ricaduta positiva nel commercio ittico e industriale, nella creazione di nuovi posti di lavoro e nel turismo.
Il progetto, la cui delibera è stata approvata il 17/03/2016, avvierà i lavori con l'inizio della stagione estiva 2016 e si concluderà in circa 300 giorni lavorativi.
Il soggetto programmatore e attuatore è la Regione Molise e vede coinvolta l'Arpa nelle analisi e nelle verifiche necessarie dei fondali, la Capitaneria di Porto, la marineria e le istituzioni locali.
I fondi stanziati sono 3.200.000 euro: essi sono disponibili e presto si potrebbe partire con la gara d'appalto.

Avanzamento

Ancora non si è dato il via ai lavori del progetto in quanto la Regione Molise doveva ancora avviare tutte le procedure ed i controlli necessari e propedeutici all'esecuzione dei lavori.

Risultati

Ancora non concluso

Punti di debolezza

Lungaggine dei tempi per l'organizzazione del progetto.

Punti di forza

I punti di forza del progetto di dragaggio sono: il miglioramento dell'ambiente marino e la salvaguardia della flora e della fauna del nostro mare, che avranno come conseguenza una ricaduta positiva nel commercio ittico e industriale, nonchè nella creazione di nuovi posti di lavoro e nel turismo.

Rischi

I rischi futuri, qualora il dragaggio non avesse luogo sono molteplici; primo fra tutti quello relativo alla sicurezza delle imbarcazioni per il continuo diminuire del livello delle acque con maggiore possibilità di arenarsi da parte dei natanti.

Soluzioni e Idee

Per garantire un alto livello di sicurezza e di conseguenza monitorare la presenza di eventuali inquinanti nocivi, le operazioni di dragaggio andrebbero effettuate più spesso.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Pierpaolo Nagni: Assessore ai trasporti e alla viabilità.
Francesco Cillo: Comandante in seconda Capitaneria di Porto di Termoli.
Claudio Fusco: Presidente Agenzia Marittima Ter.Mar.Termoli
Tonino Fentini: Sindaco Isole Tremiti
Matteo Casavecchia: sottotenente di vascello e capo della sezione tecnica della Capitaneria di Porto.
Alberto Di Ludovico: Biologo marino ARPA Molise
Dott. Domenico Guidotti: Presidente Federcoopesca Molise.
Giuseppe Marinucci: Direttore porto turistico di Termoli
Fedele Cuculo: Progettista dei lavori.
Domenico Franceschielli: Direttore dei lavori del dragaggio, Dirigente Regione Molise
Varie interviste ai cittadini di Termoli e imprenditori.

Domande principali

Risposte principali