REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Regione Lombardia fornisce 4 treni alla linea ferroviaria Mendrisio-Varese

Inviato il 20/03/2016 | di Treinaudi | @treinaudi

Descrizione

Il progetto si occupa di fornire 4 treni alla costruenda linea ferroviaria Mendrisio-Varese, importantissimo collegamento ferroviario eco-sostenibile e transnazionale: dovranno passare 6 treni all'ora con interscambio a Mendrisio, grazie ad una attenta e precisissima creazione della tabella oraria realizzata dall' ing. Elena Foresti di Regione Lombardia.
Quanto alla tipologia, l'ing. Giorgio Stagni, responsabile del Servizio ferroviario di Regione Lombardia, ha garantito l'acquisto tramite il PAR FSC 2007-2013 LOMBARDIA, per un totale di spesa di 37.960.000 € dell' elettrotreno di tipo Flirt, una particolare tipologia al vertice della gamma europea per treni regionali, prodotto dall'azienda svizzera Stadler.
Si tratta di un modello policorrente, quindi, in grado di viaggiare sia in Svizzera sia in Italia nonostante la differenza del voltaggio.
Per quanto riguarda le notizie tecniche, tramite l'intervista agli ingegneri della Regione, si è appreso che tali treni sono a doppio sistema, con equipaggiamento, per reti a corrente continua ed alternata e con sistemi di controllo marcia per le reti svizzere ed italiane.
Il FLIRT (Fast Light Innovative Regional Train) dotato di 4 carrozze con 160 posti a sedere e 244 posti in piedi offre, quindi, nuove possibilità per il traffico suburbano e regionale.
Un ambiente passeggeri continuo ed elevate prestazioni di accelerazione fino a 160 Km orari sono, inoltre, due caratteristiche che contraddistinguono tale modello d'eccellenza.

Avanzamento

Il progetto è stato ormai concluso, tuttavia, con un problema di fondo: la fornitura dei 4 treni è stata realizzata, ma al momento i 4 Flirt sono utilizzati su altre due linee transnazionali in quanto la Mendrisio-Varese è ancora in costruzione... dapprima i lavori si sono bloccati per il ritrovamento di arsenico naturale nelle terre di scavo, superiore alla quantità secondo la normativa vigente, ripartiti nel 2015, dovrebbero terminare nel 2017.
Ecco, però, un nuovo ostacolo: il crollo della galleria in costruzione tra Cantello e Gaggiolo... ritardo previsto circa 3 mesi.

Risultati

Il progetto è ormai concluso da quasi un anno, però, non si possono ancora osservare i suoi effetti, perché i treni non possono viaggiare sulla tratta prevista non ancora consegnata.

Punti di debolezza

Dalle interviste ai sindaci di Induno e di Arcisate e agli ingegneri di Regione Lombardia è emerso che la fornitura è ottimale, ma rimane il problema della realizzazione della tratta... in primis per il problema dello stoccaggio dell'arsenico naturale.
Alla data di interruzione nel 2013, difatti, non erano stati ancora trovate soluzioni eco-sostenibili per il deposito dell’arsenico naturale trovato.
E' seguito un lungo iter che ha visto a partire dall'agosto 2015, dopo un ulteriore sopralluogo del Presidente del Consiglio Regionale della Lombardia, Cattaneo, la riapertura dei cantieri... consegna prevista a dicembre 2017, con opere ingegneristiche di alto livello: ponti, gallerie, trincee in un terreno ricco di falde acquifere.
Intanto sono in atto studi per la realizzazione di una perfetta combinazione di orari...

Punti di forza

Il progetto ha immensi punti di forza in quanto permette di creare un collegamento transnazionale, utile a livello lavorativo: i frontalieri, tra il 5% ad Induno e il 60% a Cantello, potranno servirsi di tale tratta e dell'elevato confort dei treni, con un forte impatto eco-sostenibile.
A tal proposito Angelo Pierobon, Sindaco di Arcisate, intervistato di recente, ha reso noto che esistono studi per eliminare completamente il parallelo trasporto in autobus ed incentivare l'uso del treno attraverso il potenziamento di parcheggi e di navette che possano collegare i comuni vicini alle stazioni.
Non bisogna, inoltre, sottovalutare il forte impatto turistico, come ha ricordato Marco Cavallin, Sindaco di Induno: la Valceresio , sin dall'800, è stata meta per i Milanesi per le sue bellezze naturali, ora il nuovo collegamento a Malpensa può essere considerato un valore aggiunto, perché possano arrivare anche gli stranieri, magari appassionati di ciclismo...

Rischi

Dalle interviste e dal monitoraggio nel cantiere emerge che i lavori si connotano come alta opera di ingegneria rispetto al tratto svizzero pianeggiante e perciò realizzato.
In altro senso la progettazione della tabella oraria e le coincidenze per il futuro servizio navette richiede notevole competenza per garantire un servizio veloce e senza ritardi, ma il progetto è nelle ottime mani degli ingegneri della Regione, come è emerso dal nostro incontro del 4 marzo 2016.

Soluzioni e Idee

Al momento della realizzazione definitiva dovrà essere prevista una manutenzione costante e precisa non solo degli eccellenti Flirt, ma di tutto il sistema per garantire il servizio, anche perchè si prevede la soppressione di ulteriori mezzi pubblici, oggi in uso, quali i bus di linea.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Sono stati intervistati l'Ingegner Stagni e l'Ingegner Foresti, i responsabili del progetto e portavoce del soggetto attuatore( Regione Lombardia): in particolare che l'Ingegner Stagni ha curato la scelta della tipologia di treno;mentre l'Ingegner Foresti ne curerà la prossima gestione, compreso il quadro orario. E' seguito un incontro con i sindaci di Arcisate e di Induno, nonché un questionario in presenza ed on line ai cittadini interessati. Da ultimo è stato effettuato un monitoraggio nel cantiere alla presenza del direttore dei lavori .

Domande principali

Risposte principali