REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Centro Polifunzionale e di Aggregazione Giovanile "Favri"

Inviato il 5/04/2016 | di Favri yesterday,today and tomorrow | @favri_yttasoc

Descrizione

Il progetto, attuato dal Comune di Maniago (Regione Friuli Venezia Giulia), consiste nella fase finale della ristrutturazione di un edificio in precedenza nato ed adibito, fino al 2004, a sede di un istituto professionale. L' intento è di di rendere tale fabbricato adatto ad ospitare un centro polifunzionale e di aggregazione giovanile. L' edificio oggetto dell'intervento è stato in precedenza un' IPSIA - Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato. La presenza di una scuola con questo indirizzo nel territorio di Maniago è giustificata dalle caratteristiche dell'economia locale, in cui il settore manifatturiero è particolarmente presente. Tradizionale a Maniago è la produzione del coltello e di altri strumenti da taglio. Le coltellerie hanno fatto da traino all'insediamento di altre fabbriche prevalentemente, ma non solo, ad indirizzo meccanico. Nel 2004 l'istituto professionale, oramai sezione dell'Istituto "Torricelli", avente sede sempre a Maniago, ha trovato la sua nuova collocazione presso la sede centrale del summenzionato Istituto, la cui altra sezione è un liceo a tre indirizzi, linguistico, scientifico e sportivo. L' ex - sede, di proprietà del Comune, è stata ed è attualmente oggetto di un'opera, prolungata nel tempo, di ristrutturazione per adeguarla alle esigenze di un centro polivalente e di aggregazione giovanile. L' intervento rientra nel progetto PISUS - Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile, finanziato con fondi europei, che prevede anche una serie di altri interventi, alcuni dei quali potrebbero essere oggetto di studio nei prossimi anni (riqualificazione dell'illuminazione pubblica, superamento di barriere architettoniche a favore dei disabili, cablatura della fibra ottica ecc.). Il nostro gruppo ASOC ha cercato di verificare il rispetto dei tempi nell'esecuzione dei lavori del quarto lotto, finanziato con 400.000 euro, 287.200 provenienti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e 112.800 messi a disposizione dal Comune di Maniago. Inoltre ha cercato di capire quale sarà la destinazione d'uso, quale utilizzo l'Amministrazione Comunale intende farne. Infine vorrebbe formulare qualche proposta, sempre a proposito della sua destinazione d'uso, raccogliendo anche le opinioni di almeno una parte del mondo giovanile locale. A tal fine ha predisposto un questionario che è stato pubblicato sul sito dell'Istituto e che i giovani interessati possono compilare esprimendo il loro punto di vista e il loro orientamento. I risultati ricavati dall'analisi delle risposte ottenute potrebbe essere l'argomento di un successivo report.

Avanzamento

L'idea di creare il centro di aggregazione (denominato "Favri", in friulano "fabbro", per ricordare il tipo di attività artigianale che ha dato inizio allo sviluppo economico del maniaghese) è del 2005. Si sono susseguiti lavori di progettazione ed interventi per importi di una certa entità (1.900.000 euro circa ). Ora siamo giunti al 4 lotto di lavori, quello finale. L'intervento in corso riguarda l'adeguamento sismico e la manutenzione, in particolare della copertura. Abbiamo ricavato queste informazioni dal quotidiano "Messaggero Veneto" del 30 aprile 2015, confermate alcuni giorni fa dall'assessore ai lavori pubblici durante l'incontro che abbiamo avuto. L' "Avviso relativo all'appalto aggiudicato" del 22.12.2015 parla espressamente di realizzazione di opere di finitura quali sottofondi e pavimenti, tramezze, opere murarie, divisori, isolamenti, contro-soffitto, rivestimenti parietali,
serramenti, arredi sanitari ecc. e nella realizzazione degli impianti tecnologici. Il sopralluogo da noi effettuato in data 5 aprile 2016 ha riguardato il perimetro esterno dell'edificio poiché il cantiere è aperto. L'intervento è in corso, l'impresa costruttrice sta erigendo delle strutture portanti in cemento armato volte al rinforzare la tenuta antisismica dell'edificio. Abbiamo notato che i lavori riguardano la parte ovest del fabbricato.

Risultati

Il progetto chiaramente non è concluso, dovrebbe concludersi nell'arco di qualche mese per rendere l'edificio fruibile a partire dall'autunno prossimo. Naturalmente i tempi rischiano di essere modificati qualora in corso d'opera dovessero presentarsi degli imprevisti. La parte più interessante, cioè l'uso concreto che di esso si farà, deve ancora venir definita in modo completo. Sicuramente "Favri" diventerà la sede dell'Associazione Filarmonica maniaghese, che ha la necessità di trovare un luogo adatto per svolgere le sue attività. Questa nuova sede prevede la presenza di un auditorium, uno spazio utilissimo per chi esegue musica d'insieme. C'è l'dea di dotare questo spazio anche di un palco. Poi resta aperto il discorso sulle modalità con cui favorire l'incontro tra i giovani. Il nostro gruppo, anche un po' provocatoriamente, pensa che sarebbe bene non dotare "Favri" di un impianto wi-fi per non consentire ai ragazzi di isolarsi in compagnia del proprio cellulare e per spingerli ad interagire tra loro.

Punti di debolezza

Sicuramente l'eccessiva durata nel tempo dell'intervento di ristrutturazione, da quando è stato concepito (era il 2005) ad ora. Dieci anni francamente appaiono eccessivi.

Punti di forza

Giudichiamo valido il progetto in sé. Offrire spazi ai giovani, aumentare le occasioni di incontro e di "fare delle cose" insieme é senz'altro positivo: migliora la qualità della vita e aiuta a pensare in termini positivi. E' un punto di forza il fatto che il Comune abbia varato quest'ultima tranche di lavori e che auspicabilmente si giunga per l'autunno alla conclusione dell'opera. L'azione di monitoraggio non può però essere considerata conclusa. Sarebbe bene verificare se i tempi previsti saranno rispettati. Comunque per il momento il cantiere c'è e l'impresa appaltatrice sta procedendo..

Rischi

Come ha affermato l'assessore nel corso dell'intervista, il problema potrebbe sorgere quando si tratterà di trovare i soggetti disposti a farsi carico della gestione della struttura. Un soggetto di rilievo interessato è già stato individuato nell'Associazione Filarmonica di Maniago. Però ci è parso di capire che ci saranno altri spazi disponibili.

Soluzioni e Idee

Stiamo raccogliendo dati tramite un questionario on line proposto agli studenti del nostro Istituto (link n. 7). Abbiamo assunto informazioni sulle attività che vengono svolte nei due centri di aggregazione giovanile presenti nella città capoluogo di Pordenone (link n. 8). Ci pare possibile un utilizzo da parte delle scuole (Favri sorge vicino all' Istituto Comprensivo di Maniago e potrebbe essere facilmente raggiunto anche dagli studenti del nostro Istituto) per attività di carattere musicale.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Sono stati intervistati un docente dell'Istituto Professionale per ricostruire la storia del fabbricato e l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Maniago.

Domande principali

Risposte principali