REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
SOSTEGNO ALLA GESTIONE PER STRUTTURE/SERVIZI A TITOLARITÀ PUBBLICA DELL'AMBITO S5 COMUNE DI SALERNO AMPLIAMENTO DELL'ASILO NIDO SORRISO

Inviato il 22/04/2016 | di http://www.ascuoladiopencoesione.it/author/guerrieri-della-terra/ | @passodopopasso_

Descrizione

Il progetto monitorato è intitolato:SOSTEGNO ALLA GESTIONE PER STRUTTURE/SERVIZI A TITOLARITÀ
PUBBLICA DELL'AMBITO S5 COMUNE DI SALERNO AMPLIAMENTO DELL'ASILO NIDO SORRISO
CON INCREMENTO DEL NUMERO DI UTENTI PRESI IN CARICO. Esso ha ottenuto un
finanziamentoPAC, pari a €
96.393,00, per supportare la gestione della sezione lattanti, recentemente istituita nell'asilo nido
Sorriso della città di Salerno, con un incremento di 10 bambini presi in
carico. Il finanziamento ha riguardato due interventi di spesa:
1) acquisto di attrezzature
specifiche (arredi, giochi…) per il funzionamento della sezione lattanti,
2) integrazione di operatori esterni per il
servizio di cura dei 10 lattanti.

Avanzamento

Il percorso di monitoraggio civico ha evidenziato che i
lavori di ristrutturazione e di ampliamento dell’asilo nido Sorriso sono stati
completati. La sezione lattanti è attiva e ben funzionante. I beni sono stati
acquisiti con bando pubblico e la fornitura è stata completamente espletata. La
cura dei bambini è stata affidata, in modalità di gestione mista alla Cooperativa
Sociale “LA RADA”, con integrazione di contratto triennale già attivo. I
pagamenti sono stati regolarmente liquidati ed incassati dalle ditte
aggiudicatarie.

Risultati

Il progetto è
completamente concluso e, dalle visite effettuate all’asilo nido Sorriso,
risulta che è stato realizzato in modo efficace a soddisfare i bisogni che hanno motivato la richiesta di finanziamento. L’asilo è frequentato da
43 bambini, di cui 10 lattanti, con un buon livello di gradimento da parte dell’utenza e
degli abitanti del territorio, come si rileva dall’analisi delle interviste e del
questionario proposto. In particolare tutti gli
intervistati hanno apprezzato la realizzazione del parco giochi che serve l’asilo
in orario di servizio e, negli orari di chiusura, resta aperto al pubblico.Nellafase esecutivasono stati rispettati i protocolli e i tempi previsti dal fondo di finanziamento PAC e dalla normativa per gli appalti pubblici. I beni preventivati sono stati regolarmente acquistati e con il finanziamento è stata coperta la spesa del servizio di assistenza ai bambini per 10 mesi, fino a giugno 2015.

Punti di debolezza

Le interviste dirette agli operatori
coinvoltinell'attuazione/realizzazionedel progetto non hanno
evidenziato particolari difficoltà.

Punti di forza

Il progetto risultaparticolarmente rilevante per la coesione delle famiglie e per l'occupazione delle donne nella città di Salerno. I cittadini intervistati hanno manifestato grande interesse per la problematica degli asili nido, ritenendo che sia un servizio di primaria importanza per la cura e la socializzazione dei bambini, soprattutto nel caso in cui lavorino entrambi i genitori.

Rischi

Per il futuro non si prevedono rischi per il mantenimento del
servizio, soprattutto se i fondi comunali saranno integrati con fondi nazionali
ed europei.

Soluzioni e Idee

Il progetto monitorato non ha
evidenziato particolari criticità. Gli abitanti del quartiere e gli utenti
dell'asilo nido sono apparsi decisamentesoddisfatti. Per migliorare la
fruibilità del servizio, si suggerisce di proporre all'utenza:- un questionario d'ingresso, per
rilevare le abitudini e i bisogni specifici dei piccoli e delle rispettive
famiglie;- un questionario in itinere e uno
finale, per rilevare il gradimento del servizio e proporre eventuali
integrazioni e adattamenti.





Per migliorare l'interazione con
l'utenza e dare trasparenza alla qualità del servizio, si consiglia l'istituzione
di canali di comunicazione on line: un sito web dedicato e un social
network.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone

Sono state effettuate interviste
dirette alle figure preposte all’esercizio delle politiche di coesione sul
nostro territorio: dott. S. Caliulo; direttore del Settore Politiche Sociali,
dott.ssa A. Quaranta, delegata dal dott. Caliulo a supportarci nella ricerca di
informazioni sul progetto monitorato; dott.ssa C. Polito, direttrice dell'asilo
nido Sorriso, dott.ssa M. R. Guariglia, segretaria dell'asilo nido.Molte
informazioni ci sono state fornite dagli stessi cittadini del territorio
salernitano ed in particolare dagli utenti dell’asilo nido Sorriso e dagli
abitanti del rione Petrosino. Ad essi sono state proposte interviste e
questionari che ci hanno consentito di analizzare i bisogni delle famiglie in
riferimento a specifiche situazioni individuali, aiposti
disponibilipresso gli asili nido cittadini e all’adeguatezza della
risposta fornita attraverso la realizzazione dello specifico progetto
monitorato.

Domande principali

Risposte principali