REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Monitoraggio rete MAN Olbia

Inviato il 15/04/2017 | di Give me fibra | @FibraMe

Descrizione

Il progetto Realizzazione di reti metropolitane (MAN)-Olbia prevede la realizzazione di una rete telematica finalizzata a connettere, mediante cavo a 48 fibre ottiche, diverse sedi della pubblica amministrazione nel territorio olbiese. Fra queste vi è la sede comunale del palazzo civico, l’Expò, scuole elementari e medie, la sede dell’Arst, l’ospedale San G. di Dio e la sede della provincia. Nel 2014 si aggiudicava provvisoriamente la gara d’appalto la ditta Sirti S.p.A di Milano, estendendo la connessione alla rete telematica ad altre 4 scuole: Istituto Tecnico “D. Panedda”, Liceo Scientifico “L. Mossa”, Liceo Classico “A. Gramsci” e Istituto Tecnico “A.Deffenu”. Inoltre, questa ditta proponeva l’estensione della garanzia per altri quattro anni, stipulando poi il contratto d’appalto per l’importo di €1.297.390,79 IVA esclusa.
Questi interventi ricoprono anche altri Comuni della regione, offrendo:
-l’estensione dei servizi ADSL su tutto il territorio regionale;
-il cofinanziamento per l’attivazione del servizio ADSL in centrali già raggiunte da fibra ottica;
-sviluppo delle infrastrutture in fibra ottica per il collegamento delle centrali alle dorsali di telecomunicazione - backhaul.

Avanzamento

Il progetto è in fase di completamento, ma non sono ancora state definite le date effettive di collegamento di molte delle sedi previste. Le difficoltà tecniche da cui dipende questo rallentamento (adattamento delle linee, concessione in diritto d'uso di altre reti, ripristino stradale, per motivi di sicurezza, di una fascia larga 1 metro non prevista inizialmente ecc. ...); sono state confermate dalle nostre incessanti ricerche e dalle interviste svoltesi negli uffici comunali e a scuola.

Risultati

E' stata realizzata una rete telematica finalizzata a connettere in una prima fase, mediante cavo a 48 fibre ottiche, 26 sedi comunali tra cui il palazzo civico e diverse scuole medie, elementari e l'Ipia, sedi della Regione Autonoma Sardegna e di altre amministrazioni, come gli Uffici Giudiziari, la Soprintendenza Archeologica e le caserme dei Carabinieri e sucessivamente anche le seguenti scuole superiori: Istituto Tecnico "D. Panedda", Liceo Scientifico "L. Mossa", Liceo Classico "A. Gramsci", Istituto Tecnico "A. Deffenu". In fase di conclusione è prevista la connessione tra la sede centrale del Comune di Olbia con le sedi comunali delle frazioni di San Pantaleo e Berchiddeddu. E' intenzione dell'Amministrazione comunale di connettere anche le scuole delle frazioni di Murta Maria e Porto Rotondo.
Anche se i lavori di posa per la rete in fibra ottica risultano terminati dalla ditta appaltatrice, non è ancora stato attivato il collegamento alla rete.

Punti di debolezza

Le difficoltà maggiori riscontrate nell'attuazione del progetto sono state le tempistiche esageratamente lunghe e incerte, le difficoltà tecniche durante i lavori, la copertura della rete insufficiente per tutto il territorio comunale e la non sempre adeguata comunicazione tra burocrazia e cittadini.

Punti di forza

Attraverso la fibra ottica sarà possibile navigare, scaricare ed inviare dati più velocemente rispetto ad ora (in base a quanto ci è stato riferito dai responsabili del progetto, si potrà arrivare alla velocità di 100 Mbit al secondo); inoltre sarà possibile collegarsi con diversi dispositivi mantenendo la qualità della connessione costante.

Rischi

I rischi futuri potrebbero essere i vari problemi legati alla manutenzione della rete, all'allacciamento dei cavi e all'adattamento agli eventuali, ma molto probabili, cambiamenti tecnologici.

Soluzioni e Idee

Sarebbe opportuno accelerare i tempi di completamento del progetto attivando la fibra in tutti gli edifici pubblici, coinvolgere maggiormente gli istituti scolastici al fine di migliorare la didattica e far sì che sia disponibile anche ad uso privato sia in città che nelle località limitrofe già previste di San Pantaleo e Berchiddeddu.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Sono stati intervistati:
il responsabile del procedimento, l'ingegnere Sergio Usai; l'assistente tecnico, Edoardo Peduzzi;
la nostra dirigente scolastica, Elisa Mantovani.

Domande principali

(Ingegnere Usai, responsabile del procedimento)1 Qual è lo stato di avanzamento del progetto?2 Come mai sul sito di OpenCoesione i pagamenti risultano effettuati ma la nostra scuola, così come altre sedi previste dal progetto esecutivo, non usufruisce ancora del servizio?(Edoardo Peduzzi, assistente tecnico del Liceo classico "Antonio Gramsci")1 Qual è la differenza che intercorre tra la linea attuale, ADSL, e la fibra ottica?

Risposte principali

(Ingegnere Usai, responsabile del procedimento)1 Il progetto è operativo, gli anelli della rete principale sono attivi. Stiamo ancora completando la fase di collegamento, a livello locale, di alcune scuole, tra cui la vostra, e ci sono situazioni su cui ancora stiamo lavorando; è come se noi avessimo l'autostrada però dallo svincolo mancasse la possibilità di arrivare dentro la corsia. In alcuni casi stiamo notando che sono carenti le infrastrutture interne non finanziate dalla Regione, quindi stiamo intervenendo con altri fondi.2 Questo è un problema che stiamo risolvendo insieme al servizio C.E.D. Chiarisco meglio: il nostro obiettivo principale era lavorare sulla rete a servizio delle utenze comunali; il
Liceo Classico, scuola superiore che quindi dipende dalla Provincia, è stato inserito solo successivamente, grazie ad economie, durante la fase di appalto. Abbiamo già realizzato le infrastrutture ed è soltanto da rendere operativa la connessione. Inizialmente nella vostra scuola era prevista la fibra spenta, cioè non illuminata, invece abbiamo avuto, successivamente, la possibilità di offrire la fibra attiva.(Edoardo Peduzzi, assistente tecnico del Liceo classico "Antonio Gramsci")1 Con la rete attuale è possibile navigare ad una velocità di circa 1 Mbit al secondo, mentre la fibra ottica, anche con i cavi attualmente presenti all'interno della scuola, per mezzo di un connettore apposito attualmente mancante, permetterà di raggiungere i 100 Mbit.