REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
COMUNE DI BARLETTA - STADIO PUTTILLI - ADEGUAMENTO FUNZIONALE 1° E 2° STRALCIO

Inviato il 15/04/2017 | di RE - STADIO

Descrizione

Lo stadio Cosimo Puttilli è il più grande impianto sportivo della città di Barletta ed è situato nella zona a est della città, nel quartiere Borgovilla-Patalini.
Di proprietà del Comune di Barletta, agli albori del XXI secolo è stato intitolato a Cosimo Puttilli, marciatore due volte campione italiano negli anni trenta e  quaranta, mentre fino a quel momento aveva assunto la semplice denominazione di stadio comunale. Viene essenzialmente utilizzato per le partite di calcio  della S.S. Barletta Calcio, club di Lega Pro che possiede la concessione d'uso.
Fu costruito alla fine degli anni sessanta e fu inaugurato nel 1970. Lo stadio è stato, negli anni, varie volte sottoposto a lavori di adeguamento. Dotato sin dalle origini di tribuna coperta, tribuna laterale, gradinata, curve nord e sud (queste ultime scoperte), nel tempo alcuni di questi settori hanno modificato la loro fisionomia a seguito dei vari lavori eseguiti. Il terreno di gioco attualmente occupa una distesa di 105x65 m.
Il CONI ha approvato un progetto di restauro col fine di risistemare le tribune , gli spalti e anche la pista di atletica ,grazie ai finanziamenti pari a € 1.500.000,00 suddivisi tra gli anni 2016-2017. L'inizio effettivo è avvenuto il 3 luglio 2015 mentre la fine era prevista per il 30 giugno 2016 ma in seguito al sopraggiungere di complicazioni impreviste non è ancora stata stabilita.

Avanzamento

L'inizio previsto dei lavori era del giorno 3 luglio 2015 ma, in seguito a un errore nella costruzione delle nuove tribune , costruite al di sopra di quelle vecchie , non risolvendo il problema di stabilità. I fondi finanziari sono stati esauriti e la fine dei lavori rimandati. Il problema è stato affrontato anche dal programma televisivo “Striscia la notizia” che ha inviato un giornalista a intervistare alcune persone specializzate che utilizzavano quotidianamente il campo, come Michele Di Paola, presidente dell’ Asd Barletta 1922, il quale ha esposto le sue recriminazioni.

Risultati

Il progetto non è ancora concluso, ma i lavori procedono tuttora.

Punti di debolezza

Nel progetto monitorato una delle debolezze che abbiamo riscontrato è stato il divieto di accesso allo stadio e perciò l’impossibilità di poter scattare foto o girare video e visionare concretamente i lavori effettuati.

Punti di forza

Partecipando a questo progetto abbiamo avuto occasione di collaborare tra di noi come gruppo classe in modo da comprendere come funziona il mondo del lavoro e attraverso un’attenta ricerca online apprendere come vengono gestiti i finanziamenti pubblici europei.

Rischi

Alcune problematiche che potrebbero sorgere se il progetto non verrà terminato sono: l’allontanamento da parte dei giovani dalla struttura e, di conseguenza, dallo sport e la mancanza di iniziative che costringerebbe i cittadini a spostarsi in altre città per poter visionare eventi sportivi.

Soluzioni e Idee

Dopo la conclusione del progetto si potrebbero avanzare proposte per incrementare l’afflusso dei cittadini nello stadio e sfruttare al meglio la sua ristrutturazione in modo da aumentare il numero delle persone che vogliono avvicinarsi allo sport, anche grazie ai tanti eventi organizzati dalle diverse associazioni sportive che utilizzano abitualmente il campo.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento

Abbiamo intervistato un’atleta che usufruisce della struttura sportiva e che fa parte del CONI.

Domande principali

Il progetto di restauro dello stadio "Cosimo Puttilli" è stato concluso?
Quali problematiche sono sopraggiunge?
 Quali conseguenze portano queste divergenze nei confronti di voi atleti?

Risposte principali

Il progetto è stato finanziato completamente ma per varie problematiche i lavori non sono stati terminati.
Ritardi nell'inizio dei lavori, errori nella costruzione e nel restauro dello stadio inoltre  i lavori sono stati bloccati a causa di problemi burocratici e poi ripresi dopo una lunga pausa.
Sicuramente ci sono i disagi nel trovare un'altra struttura  idonea agli allenamenti, infatti sia i calciatori sia noi che pratichiamo atletica abbiamo dovuto adattarci a spostarci in altre città  per poter continuare a praticare la nostra passione.