REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
LAVORI PER LA FUNZIONALITÃ DEL PORTO DI PESCARA

Inviato il 15/04/2017 | di NewPort | @newport_pescara

Descrizione

Questo progetto riguarda le infrastrutture del porto di Pescara.Il soggettoprogrammatore è la Regione Abruzzo (Giunta Regionale) equello attuatore è il Comune di Pescara. L'inizio lavori eraprevisto per il 1 dicembre 2016, ed il termine per il 31 maggio 2018. Ad oggi i lavori non sono ancora iniziati e non si può prevedere quando finiranno.Lo slittamento dei lavori avrà delle conseguenze sulle attività connesse al porto, (soprattutto in previsione della stagione turistica, per le ripercussionisul trasporto di merci e passeggeri da e per la Croazia), sulla stagione balneare ormai imminente (con i problemi legati all'inquinamento delle acque, come conseguenza di interventi da tempo richiesti, per ovviare al ristagno delle acque fluviali lungo la costa) e infineper i disagi checontinueranno a subire i pescatori.

Avanzamento

Questo progetto costituisce solamente una parte di tutti gli interventi programmati per la zona portuale pescarese, come, per esempio, il dragaggio del fiume Pescara.Sono stati stanziati € 3.500.000,00 ed è stata portata a terminela gara di appalto per l’individuazione dell' impresa che effettuerà i lavori e che assumerà l'incarico a partire da aprile 2017.Stanno per essere ultimate anche le gare d'appalto per i lavori di corollario al progetto.

Risultati

Il progetto è ancora solo sulla carta, i tempi sono slittati, perchè si sono rese necessarie delle modifiche al piano originario.

Punti di debolezza

I tempi di realizzazione dell’intervento si sono allungati e si allungheranno ulteriormente a causa dell'imminente stagione balneare, che inizierà il 1° maggio.

Punti di forza

Questi lavori non rappresentano un intervento tampone, ma costituiscono una solida ristrutturazione dell’intero assetto portuale, che potrà risolvere i problemi che da anni stanno bloccando le attività del porto e, di riflesso, dell'economia locale.

Rischi

E'da mettere in evidenza che i lavori, pur essendo importanti per l’area portuale e l’intera città,vanno a modificare la conformazione naturale della foce del fiume con conseguenzeambientali non sempre prevedibili, come è già accaduto con la diga foranea,la cui costruzioneè stata l'inizio di tutti i problemi che si sono verificati nella vita del porto.

Soluzioni e Idee

Sarebbe opportuno procedere con i lavori il più presto possibile, per risollevare i settori del turismo, della pesca e del commercio.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Enzo Del Vecchio, vicesindaco di Pescara.Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara.

Domande principali

-Quali saranno i tempi per la realizzazione dei lavori? (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)-Quali lavori si intendono svolgere con il finanziamento di 3,5 milioni di euro? (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)-Quale sarà l'assetto del nuovo porto? (Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara)

Risposte principali

- Le procedure saranno completate entro il mese di aprile, ma i "veri" lavori di cantiere saranno rimandati a causa dell'inizio della stagione balneare. Tutti i lavori inizieranno entro la fine dell'anno, ma per completarli tutti dovremo aspettare 2 o 3 anni.(Enzo Del Vecchio, vicesindaco)-Il finanziamento di 3,5 milioni di euro riguarda il "taglio" della diga foranea. (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)-L'abbattimento della diga foranea non risolve niente da solo, bisogna realizzare nuovi argini e nuovi moli per il fiume, secondo il Piano Regolatore Portuale. (Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara)