REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Regio Museo Archeologico di Cagliari, Piazza Indipendenza

Inviato il 15/04/2017 | di Culture Academy | @cultureacademy_

Descrizione

Il progetto che stiamo portando avanti ha le sue basi nella conoscenza dell'opinione pubblica,nello studio degli OpenData da noi analizzati e nel confronto diretto con chi si occupa del restauro del museo. Intendiamo capire la funzione finale che avrà il Museo alla sua riapertura e far conoscere ,attraverso questionari e interviste, i dati che vogliamo evidenziare.

Avanzamento

Tramite varie visite dirette svolte dal nostro team , abbiamo potuto constatare che i lavori di restauro stanno procedendo discretamente. Inoltre abbiamo potuto capire che le intenzioni riguardo la funzione della struttura sono abbastanza delineate e stabilite.

Risultati

Il restauro è ancora in corso

Punti di debolezza

Risulta ancora incerta la collocazione dei Giganti di Mont'e Prama .

Punti di forza

Abbiamo scelto il progetto riguardante il Regio Museo principalmente per due motivi: la posizione in cui è situato il Museo, la zona di Castello, e la percentuale iniziale dell'avanzamento del progetto, ovvero il 25%, in modo tale da verificare ciò che era stato fatto e ciò che ancora dev'essere fatto.

Rischi

Non è ben chiaro ne sicuro se i lavori di restauro riusciranno a essere portati a termine entro la data prevista per lo stanziamento dei Fondi Comunitari Europei, ovvero Luglio 2017.

Soluzioni e Idee

Riteniamo valide e funzionali al miglioramento del Museo alcune proposte all'interno del progetto elaborato dall'Arch. Elena Romoli, come la realizzazione di un punto di ristoro e di una biblioteca.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con i soggetti che hanno programmato l'intervento (soggetto programmatore)
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Roberto Concas,attuale direttore del Regio Museo.Maria Antonietta Mongiu, presidentessa del FAI Regione Sardegna.Franco Masala, storico dell'arte.

Domande principali

(Roberto Concas, direttore del Regio Museo Archeologico di Cagliari)- Quale sarà la definitiva collocazione dei Giganti di Mont'e Prama?- Alla riapertura verranno esposte opere solo di stampo archeologico o anche di altro genere?- In seguito al passaggio di gestione dalla Soprintendenza al Polo Museale, persiste l'intenzione di realizzare un punto ristoro, come indicato nel progetto dell'Arch. Elena Romoli?

Risposte principali

(Roberto Concas, direttore del Regio Museo Archeologico di Cagliari)- Vi è un'ipotesi, proposta da un archeologo, che stiamo valutando. L'esposizione andrebbe limitata ad un'opera sola, sulla quale poi ragionare sui tempi e sulle modalità.- Assolutamente no, verranno esposte collezioni temporanee di vario genere, non vogliamo che il Regio Museo tolga visitatori al Museo Archeologico Nazionale.- Si, pensiamo sia possibile la realizzazione di un bar, un luogo in cui potersi sedere e chiacchierare in mezzo alla cultura.