REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Adeguamento, Potenziamento e Completamento della P.I. del Comune di Capua

Inviato il 20/03/2017 | di Sol.E.mente | @sol_E_mente

Descrizione

Il nostro percorso di "A scuola di open coesione" è proseguito cercando di dare risposte ai quesiti che ancora rimanevano irrisolti:1)conoscere le date di inizio e fine dei lavori del progetto di potenziamento ed efficientamento dell'impianto di illuminazione pubblica per integrare i dati presenti su open coesione; 2) verificare se gli obiettivi di politica economica e quelli di natura socialeposti a base dell'intervento, sonostati raggiunti e in che misura; 3) verificare se in seguito all'intervento di efficientamento dell'impianto di illuminazione c'è stato un risparmio della spesa di energia per l'Ente Comune di Capua.Per trovare risposte abbiamo indagato sia sul fronte istituzionale attraverso incontri realizzati al Comune di Capua, sia attraverso uscite sul territorio per realizzare interviste ai cittadini1)La ripartizione tecnica ci ha riferito che la data di inizio dei lavori è stata il 18/09/2013 come da verbale prot. 15014, e ad oggi i lavori risultano ultimati, come da certificato di regolare esecuzione, stato finale dei lavori prot. 9407 del 18/06/2015 a cura del direttore dei lavori.2)L'obiettivo che può rientrare senza dubbbio nella politica economica del Comune di Capua è l'incremento di attività imprenditoriali al fine di potenziare la domanda di lavoro. Ebbene abbiamo visto che l'opera infrastrutturale interessa in prevalenza alcune delle aree rurali della cittadina campana in cui si sviluppa l'allevamento bufalino. La Provincia di Caserta è una delle provincie italiane che fa registrare il più alto numero di aziende di produzione e trasformazione del latte bufalino che fornisce la prelibata mozzarella,venduta in tutt'Italia ed anche all'estero. La filiera produttiva ( allevamento dei capi, produzione del latte, trasformazione, vendita al dettaglio, esportazione) rappresenta, quindi, la più significativa fonte di occupazione e quindi di reddito per tante famiglie. Negli ultimi anni, però, si registra un sensibile calo di occupazione di personale di cittadinanza italiana, ed un contestuale aumento di personale straniero.Abbiamo indagato sulle motivazioni per le quali moltigiovani italianispesso abbandonano le aziende di famiglia per trovare lavoro altrove, anche se molto spessomeno remunerativo. La ragione di tali difficili decisioni,risiede non tanto nella tipologia di lavoro, in quanto con la meccanizzazione non risulta essere particolarmente faticoso, quanto piuttosto per il livello di degrado in cui versano le zone rurali ( mancanza di infrastrutture: illuminazione, strade, acqua, servizi).Alla luce di tali riflessioni, suscitate dal confronto con gli operatori del settore, abbiamo dedotto che l'intervento realizzato ( rifacimento dell'impianto di illuminazione pubblica),lungi dall'essere risolutivo dei tanti problemi che quotidianamente gli imprenditori agricolie gli operatori del settoresono costretti ad affrontare, ha contribuito a migliorarne le condizioni di vita.3)per l’esercizio finanziario 2007 la spesa sostenuta dall'Ente Comune di Capua per i soli consumi di energia elettrica ammonta ad € 320.423,32.Il Comune di Capua nell’anno
2010 ha affidato per 20 anni , a seguito di sottoscrizione di contratto con una società , il servizio integrato in
concessione per la gestione
dell’impianto di pubblica illuminazione.Il contratto prevede un canone annuo nel quale è
compreso il pagamento dei consumi di
energia elettrica, la quota di
manutenzione ordinaria dell’impianto e la quota di ammortamento (di seguito si
riporta la quantificazione della spesa
fino al 6° anno)


gestione


Canone annuo


Quota energia e
manutenzione ordinaria


Quota ammortamento




1° anno


226.339,75


167.474,35


58.865,40




2° anno


221.772,20


171.863,02


58.865,40




3° anno


330.727,06


219.454,54


58.865,40




4° anno


338.866,49


280.001,09


58.865,40




5° anno


338.834,04


279968,64


58.865,40




6° anno


335.048,82


276183,42


58.865,40


La spesa è variabile in ragione del costo dell’energia ed anche per l’ampliamento dell’impianto, (
installazione di nuovi punti luce); infatti l’Ente provvede anche a dei lavori
di manutenzione straordinaria (extra
contrattuali).









Per l’anno 2016 la spesa sostenuta per il
servizio integrato per la
gestione dell’impianto di pubblica illuminazione ammonta ad € 324.000,00. La spesa del
servizio per la gestione della pubblica illuminazione rientra tra le spese
“correnti” classificate al I° titolo del
bilancio di previsione dell’Ente.La spesa dell’opera ammontante ad € 573.214,15, risulta
essere stata interamente finanziata ,
(il sito Opencoesione non risulta essere
stato aggiornato) ed è stata inferiore rispetto a quella prevista dal
progetto esecutivo approvato con
deliberazione di G.M. n.201 del
15/5/2007 per € 634.867,72.

Avanzamento

Dalle interviste realizzate all'Ufficio Tecnico del Comune di Capua, abbiamo appreso che la data di inizio dei lavori è stata il 18/09/2013 come da verbale prot. 15014, e ad oggi i lavori risultano ultimati, come da certificato di regolare esecuzione, stato finale dei lavori prot. 9407 del 18/06/2015 a cura del direttore dei lavori.

Risultati

Il progetto si è concluso nel giugno 2016. Dalle interviste ai cittadini risulta che le loro condizioni di vita, in seguito alla realizzazione dell'opera, sono migliorate in quanto gli abitanti del rione cardinale Roberto Bellarmino possono anche passeggiare e correre durante le ore serali, mentre prima difficilmente uscivano di casa. Inoltre si sentono più sicuri e meno soggetti a furti e rapine.Anche gli operatori del settore agricolo avvertono un miglioramento della qualità di vita pur ritenendo l'intervento insufficiente e non risolutivo delle tante problematiche che quotidianamente sono costretti ad affrontare.

Punti di debolezza

L'opera, pur risultando importante e significativa, non è certamente risolutiva del problema della vivibilità delle zone rurali del Comune di Capua.

Punti di forza

Siamo stati colpiti dall'incidenza che il progetto ha su un gruppo minoritario di persone che vive nella periferia della città e che non per questo merita meno attenzione. Inoltre abbiamo compreso che lo sviluppo economico di un territorio può essere realizzato solo grazie alla creazione di infrastrutture. L'intervento dello Stato e gli aiuti che vengono dall'Europa possono contribuire in modo significativo a sostenere gli imprendotori privati e a potenziare la domanda e l'offerta di lavoro.

Rischi

Rischio di manutenzione insufficiente.

Soluzioni e Idee

L'Ente comune di Capua dovrà impegnarsi per cogliere tutte le opportunità di finanziamento offerte dall'Europa se vuole contribuire allo sviluppo economico e alla nascita di nuove realtà imprenditoriali al fine di favorire l'occupazione soprattutto giovanile.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone

Le interviste sono state rivolte ai responsabili tecnici del comune di capua; ai cittadini residenti nel rione interessato dall'opera, dagli imprenditori agricoli che operano nelle aziende situate nelle strade rurali oggetto dell'opera infrastrutturale.

Domande principali

Per trovare risposte abbiamo indagato sia sul fronte istituzionale, attraverso incontri al Comune di Capua, sia attraverso uscite sul territorio per realizzare interviste ai cittadini. Le nostre domande sono state volte a:1)conoscere le date di inizio e fine dei lavori del progetto di potenziamento ed efficientamento dell'impianto di illuminazione pubblica per integrare i dati presenti su open coesione;2) verificare se gli obiettivi di politica economica e quelli di natura socialeposti a base dell'intervento, sonostati raggiunti e in che misura;3) verificare se i cittadini hannoavuto percezione dell'opera e se la realizzazione della stessa hamigliorato le loro condizioni di vita;

Risposte principali

1)La ripartizione tecnica ci ha riferito che la data di inizio dei lavori è stata il 18/09/2013 come da verbale prot. 15014, e ad oggi i lavori risultano ultimati, come da certificato di regolare esecuzione, stato finale dei lavori prot. 9407 del 18/06/2015 a cura del direttore dei lavori.2)L'obiettivo che può rientrare senza dubbbio nella politica economica del Comune di Capua è l'incremento di attività imprenditoriali al fine di potenziare la domanda di lavoro. Ebbene abbiamo visto che l'opera infrastrutturale interessa in prevalenza alcune delle aree rurali della cittadina campana in cui si sviluppa l'allevamento bufalino. La Provincia di Caserta è una delle provincie italiane che fa registrare il più alto numero di aziende di produzione e trasformazione del latte bufalino che fornisce la prelibata mozzarella,venduta in tutt'Italia ed anche all'estero. La filiera produttiva ( allevamento dei capi, produzione del latte, trasformazione, vendita al dettaglio, esportazione) rappresenta, quindi, la più significativa fonte di occupazione e quindi di reddito per tante famiglie. Negli ultimi anni, però, si registra un sensibile calo di occupazione di personale di cittadinanza italiana, ed un contestuale aumento di personale straniero.Abbiamo indagato sulle motivazioni per le quali moltigiovani italianispesso abbandonano le aziende di famiglia per trovare lavoro altrove, anche se molto spessomeno remunerativo. La ragione di tali difficili decisioni,risiede non tanto nella tipologia di lavoro, in quanto con la meccanizzazione non risulta essere particolarmente faticoso, quanto piuttosto per il livello di degrado in cui versano le zone rurali ( mancanza di infrastrutture: illuminazione, strade, acqua, servizi).3) Alla luce di tali riflessioni, suscitate dal confronto con gli operatori del settore, abbiamo dedotto che l'intervento realizzato ( rifacimento dell'impianto di illuminazione pubblica),lungi dall'essere risolutivo dei tanti problemi che quotidianamente gli imprenditori agricolie gli operatori del settoresono costretti ad affrontare, ha contribuito a migliorarne le condizioni di vita.