REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
La casa del Corallo

Inviato il 15/04/2017 | di La casa del corallo

Descrizione

E' stato intrapreso il progetto per la valorizzazione del museo del corallo di Alghero, con lo scopo ,oltre che renderlo più funzionale, di aggiornare gli open data.

Avanzamento

Il percorso procede bene, sono stati utilizzati i finanziamenti richiesti e ci sono state delle economie di spesa. Le attrezzature acquistate sono funzionanti a parte alcuni strumenti che saranno messi a punto in un secondo momento.

Risultati

Il progetto è stato concluso e ha avuto gli esiti sperati, anche se ancora ci dovranno essere dei miglioramenti

Punti di debolezza

Le debolezze sono state riscontrate nel mal funzionamento di alcune apparecchiature, come lo schermo 3D per la visione di documentari all'interno del museo oppure le audioguide ancora da mettere in funzione. Purtroppo sono proprio le attrezzature che darebbero al museo un fascino in più

Punti di forza

Il museo è molto importante per la città di Alghero, perché raccoglie le informazioni su quello che è l'elemento riconoscitivo della città stessa, il Corallo. Si sente la necessità di valorizzarlo e di dedicare spazio ad un materiale che è sempre stato presente in questo territorio e che ha sempre aiutato la città di Alghero sia dal punto di vista turistico, sia nell'antichità, dal punto di vista commerciali

Rischi

Dalla visita di monitoraggio non sono apparsi evidenti problemi, né rischi che potrebbero compromettere il raggiungimento degli obbiettivi che il Museo ha prefissato.

Soluzioni e Idee

Verranno proposti alcuni miglioramenti soprattutto dal punto di vista organizzativo del museo, come la creazione di alcune sale con degli acquari dove si possa vedere il vero corallo in vita, e soprattutto incentrare il museo sulla valorizzazione dellapesca del corallo, che ha caratterizzato la città di Alghero da quando il corallo ha iniziato ad essere pescato. Saranno poi proposte delle collaborazioni con dei corallari e degli artigiani, figure che hanno dedicato la loro vita alla pesca e alla lavorazione di questo materiale. Saranno proposte delle attività proprio nel museo nelle quali i normali cittadini possano vedere effettivamente come il corallo veniva e viene ancora trattato

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Sono stati intervistati alcuni esponenti della Fondazione META di Alghero, che gestisce il museo, oltre che al funzionario che è incaricato dalla stessa fondazione e i project manager del progetto

Domande principali

Quando e come è nato il museo del corallo? (project Manager; Nulvesu Giuseppe e Sari Gabriele)Come è stato l'avanzamento di finanziamenti? (Dott. Derriu, funzionario Museo)Come si pensa di fare per migliorare il museo?(Dott.ssa. Esposito, Comune di Alghero)

Risposte principali

Il museo nasce nel 2015 da l'esigenza e la necessità di dover valorizzare il corallo, elemento importantissimo nella città (project manager; Nulvesu Giuseppe e Sari Gabriele)L'avanzamento dei finanziamenti è andato a buon fine, come riportato nell'Open Data Day (Dott.Derriu, funzionario Museo)Si andrà a cercare di valorizzare ancora di più il percorso espositivo del museo, con l'aiuto della classe che sta proponendo delle buone soluzioni(Dott.ssa Esposito, comune di Alghero)