REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
UNO, DUE, TRE...WEBSCUOL@

Inviato il 20/04/2017 | di TTT: Today, Tomorrow, Together | @T_T_Together

Descrizione

L’obbiettivo
da portare a termine è quello di visitare la scuola elementare del comune per
accertarsi che la struttura sia effettivamente stata ammodernata secondo le
direttive del fondi europei. Siamo partiti studiando il progetto stesso, i dati che esso disponeva e abbiamo visitato la struttura accertandoci che il progetto sia andato a buon fine intervistando anche coloro che sono parte attiva all'interno dello stesso.

Avanzamento

Il progetto è concluso e attivo.

Risultati

Il progetto ha fornito alla comunità studentesca di Minervino attrezzature tecnologiche che i bambini usano a scopo didattico. Riscontra da parte di bambini e genitori un atteggiamento di positività.

Punti di debolezza

Non abbiamo riscontrato alcun tipo di debolezza nel progetto.

Punti di forza

Gli studenti possono entrare a contatto con le realtà studiate e interagire con esse raggiungendo velocemente obbiettivi prefissati dai docenti.

Rischi

I bambini sono costantemente a contatto con le tecnologie e in un futuro questo potrebbe portarli a dipendere dalle stesse.

Soluzioni e Idee

Stabilire un orario interno alle lezioni in cui i bambini possano utilizzare le tecnologie a loro disposizione e continuare ad utilizzare contemporaneamente anche i metodi didattici tradizionali.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Abbiamo intervistato varie persone coinvolte direttamente o indirettamente nel progetto: il sindaco e il preside nonché attuatori del progetto, i bambini beneficiari del progetto e i genitori che sono coinvolti indirettamente nel progetto ma possono essere certamente dei continui monitoranti dei propri figli.

Domande principali

Risposte principali