REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
ISOLAMENTO TERMICO ED ACUSTICO

Inviato il 6/03/2018 | di ITEAM DON GNOCCHI

Descrizione

Il finanziamento interessa l'edificio dell'istituto comprensivo De Nicola sito in via San Francesco d'Assisi, appartenente al complesso Maddaloni 2- Valle di Maddaloni ed è riferito al FESR PON "Ambienti per l'Apprendimento" 2007-13, gli interventi progettati riguardano degli adeguamenti finalizzati al miglioramento della funzionalità della scuola nel rispetto della normativa vigente. Essi si riferiscono all'.'' Isolamento termico ed acustico'', mediante la sostituzione degli infissi interni ed esterni di metri quadrati 380 e n.50 bussole interne con maniglioni antipanico; adeguamento dell'accessibilità e della segnaletica, mediante il miglioramento del connettivo esterno e del collegamento su Via Roma e ulteriore segnaletica verticale; adeguamento impianto elettrico, mediante revisione ed esecuzione del quadro elettrico generale e revisione delle linee interne; sostituzioni valvole o tubazioni gas esterne guaste, pulizia condotti e chiusini, realizzazione nuova fognatura, controllo delle tegole e sostituzione, sostituzione di lampade, sostituzione della pavimentazione esterna, riparazione alla caldaia, ripristino di buche ed avvallamenti, pulizia camini, sostituzione conduttori. . Il finanziamento è stato erogato in quattro lotti: Asse II –C1 FESR € 232.280,37, Asse II-C2-FESR € 12.131,10, AsseII-C3 –FESR € 29.300,16 , Asse II-C4-FESR € 26.932,39.

Avanzamento

I lavori effettuati nell'istituto De Nicola hanno avuto come programmatore MIUR, la data di inizio risulta il 22 agosto 2011, la conclusione dei lavori è datata il 4 dicembre 2015. I pagamenti effettuati sono del 100% e la somma erogata è di 258.059 €. L'edificio ospita un fabbricato che si articola in 3 livelli: piano seminterrato, piano rialzato e primo piano. Il piano seminterrato comprende: atrio, auditorium, n.7 aule, n. 2 depositi ed i servizi igienici. Il piano terra presenta: ingresso principale, palestra, accesso auditorium, sala docenti, n. 8 aule ed i servizi igienici correlati. Il primo piano è composto da: presidenza, uffici di segreteria, aula multimediale, n. 5 aule ed i servizi igienici. Per effettuare ed ultimare i lavori sono stati presi in considerazione tutti i rischi: chimici, biologici, apparecchi di sollevamento, impianti, depositi, mezzi di trasporto, sostanze pericolose, vibrazioni, lavori in quota e aree.

Risultati

Il progetto concluso, ha evidenziato la sostituzione degli infissi interni ed esterni, dispositivi di protezione alle finestre, sostituzione dell'impianto di riscaldamento e ripristino ed adeguamento dell'impianto elettrico, mediante revisione del quadro elettrico generale, sostituzione di tutte le bussole interne, organizzazione e segnaletica stradale degli spazi comuni esterni mediante un utilizzo razionale, adeguamento e manutenzione della pavimentazione esterna, in vari punti sconnessa, sostituzione di estintori posizionati ad altezza tale da consentire un utilizzo rapido.

Punti di debolezza

Inoltre la D.S è intenzionata a chiedere un ulteriore FESR per completare i lavori di sostituzione infissi lato esterno del plesso Lapilli, appartenente sempre al De Nicola e che affaccia sulla strada in via San Francesco d'Assisi. Inoltre verrebbero attrezzate tutte le finestre con un sistema di tendaggio, ed effettuati interventi generali per la palestra ,per i bagni e le infiltrazioni d'acqua. La debolezza futura potrebbe essere quella di non avere più fondi necessari a detenere lo stato attuale di avanzamento della scuola e a continuare a potenziare le strutture, le attrezzature tecnologiche, logistiche, impiantistiche che facciano classificare questa scuola all'avanguardia.

Punti di forza

Gli interventi che si sono realizzati sono stati finalizzati alla formazione di locali più idonei allo svolgimento di attività didattiche con annessi servizi ed uffici. Il tutto, oggi, rispetta le norme di sicurezza nella scuola e ha creato anche ambienti più accoglienti e stimolanti per un' utenza soggetta a rischio abbandono.

Rischi

Il rischio futuro è quello di un abbandono strutturale della scuola, di una inadeguatezza dei locali frequentati da una utenza ancora in obbligo scolastico, pericoli di crolli, di apparecchiature obsolete, di spazi abbandonati o non utilizzati idoneamente, che frenino l'apprendimento scolastico e che mettano a rischio l'incolumità di ogni singolo soggetto frequentante la scuola.

Soluzioni e Idee

Manutenzione ordinaria sono alla base della volontà e del lavoro dell'uomo, che deve curare e salvaguardare la sicurezza degli edifici scolastici, investendo con nuovi finanziamenti per garantire il futuro alle nuove generazioni, valorizzando così la sicurezza, la creatività e le nuove tecnologie che sono alla base per educare dei buoni cittadini del domani.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)

Giovedì 16 marzo 2018 è stata intervistata la D.S. Antonella Sapone e la memoria storica dell'istituto, l'assistente amministrativo Mario Biscardi. Entrambi hanno illustrato il prima e il dopo dei lavori, le difficoltà incontrate e le speranze future per migliorare il complesso scolastico.

Domande principali

1) Quali sono le urgenze didattiche e strutturali da fare ancora per avere un polo all'avanguardia?( D.S. Antonella Sapone).
2) Quest'anno la scuola ha richiesto ulteriori finanziamenti sotto forma di FESR PON?( D.S. Antonella Sapone)
3) Avete notato nel corso degli ultimi anni una flessione nell'iscrizione al "De Nicola" che possa far pensare all' abbandono o alla fuga scolastica, se si, quali sono le cause?(D.S.A.Sapone)

Risposte principali

1)Le urgenze su cui bisogna intervenire sono : i lavori di sostituzione infissi lato esterno del presso Lapilli , che affaccia sulla strada di San Francesco d'Assisi, attrezzare tutte le finestre con un sistema di tendaggio, ed effettuare interventi generali per la palestra, per i bagni e le infiltrazioni d'acqua.
2) Si, abbiamo richiesto un altro FESR per il prossimo settennale.
3) Nel corso degli ultimi anni si è avuto un abbandono scolastico e una riduzione delle iscrizioni dovuta anche al calo delle nascite.