REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
CENTRO SERVIZI TURISTICI E CENTRO APPROFONDIMENTO STUDI MAGNO-GRECI - COMUNE DI LOCRI - L.I. 5.2.3.2

Inviato il 7/03/2018 | di Reisers

Descrizione

Il progetto scelto, monitorato dal team Reisers, relativo alla programmazione 2007/2013, è un PON CONV FESR CALABRIA, RISORSE NATURALI, CULTURALI E TURISMO SOSTENIBILE, riguardante la valorizzazione, del territorio locrideo come attrazione turistica. Il soggetto programmatore è l'Amministrazione Regionale della Regione Calabria mentre quello attuatore è il Comune di Locri. I lavori sono iniziati il 7 ottobre 2013 mentre la fine era prevista per il 30 luglio 2015, ma quella effettiva è stata posticipata al 1 marzo 2017. La somma stanziata complessivamente è di 650.000,00 € , di cui 487.500 provenienti dall'Unione Europea e 162.500 dal Fondo di Rotazione (Cofinanziamento nazionale). L'obiettivo è
pubblicizzare la Locride e attrarre i viaggiatori nei luoghi più suggestivi e attraenti della zona.

Avanzamento

Il progetto risulta concluso, anche se i pagamenti sono stati effettuati all'86%, presumibilmente perché è stata fatta un'asta a ribasso. Il portale contiene informazioni molto limitate inerenti la cultura, gli usi, i costumi, la storia e le bellezze paesaggistiche dei comuni della Locride.

Risultati

Nonostante il progetto risulti essere concluso, non ha riscontrato risultati esaurienti a causa della mancanza o la scarsità di informazioni soprattutto in alcuni paesi. Malgrado nel portale sia prevista la traduzione sia in inglese che in tedesco, in realtà questa non è presente.

Punti di debolezza

Il portale è attivo, sono presenti i 42 comuni della Locride, ma abbiamo constatato che, sebbene in italiano siano presenti informazioni riguardanti il paese e le relative attrazioni turistiche per le lingue straniere previste per il portale c'è solo qualche informazione in inglese, mentre il tedesco risulta completamente assente.

Punti di forza

Far conoscere e promuovere le bellezze paesaggistiche della Locride e tentare di incrementare l'afflusso di turisti.

Rischi

Le condizioni sopracitate possono ostacolare il futuro raggiungimento degli obiettivi del progetto e di conseguenza, possono influire negativamente sull'affluenza dei turisti nei comuni della Locride.

Soluzioni e Idee

Il nostro gruppo suggerisce alcune proposte per migliorare lo stato di avanzamento del progetto e il relativo portale, come ad esempio inserire maggiori informazioni riguardanti la storia dei comuni e aggiungere ulteriori attrazioni turistiche. Consigliamo inoltre l'integrazione di altre lingue affinché il portale possa essere consultato anche da altre persone provenienti dall'estero.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i referenti politici

Abbiamo intervistato personalmente il sindaco del Comune di Locri, l'attuatore del progetto, e il responsabile del centro AST che ci hanno fornito informazioni riguardanti il nostro progetto; inoltre, grazie anche al fatto che i membri del nostro team provengono da vari comuni della Locride abbiamo raggiunto, anche telefonicamente, quasi tutti i sindaci (e dove non è stato possibile, abbiamo contattato i responsabili dell'area turismo o della Pro Loco) dei comuni del comprensorio locrideo ai quali abbiamo posto le stesse domande, ottenendo quasi sempre le stesse risposte.

Domande principali

1) Lei è a conoscenza del portale "Turismo Locride" promosso dalla AST Turismo Locride e quanto reputa importante un'iniziativa del genere per il turismo? (Vincenzo Maesano, sindaco di Bovalino)2) Essendo a conoscenza di questo progetto, come organizzazione, come potrebbe essere d'aiuto nell'aggiornamento e nella divulgazione delle notizie del portale? (Pietro Riitano, presidente della Pro Loco di Roccella Jonica)3) Dai risultati delle nostre indagini, abbiamo scoperto che il ruolo dei Social Network e di Internet in generale è estremamente importante per il turismo. E' evidente che molti Comuni non sono a conoscenza sia di questo che dell'esistenza del portale. Cosa ne pensa di questo e come possiamo noi aiutare per renderlo fruibile? (Giovanni Calabrese, Sindaco di Locri)

Risposte principali

1) Ero a conoscenza della nascita del portale ma non dei suoi sviluppi. Sicuramente è importante: è un progetto utile a raccogliere le informazioni paesaggistiche e culturali del nostro territorio variegato, e a rendere queste accessibili a tutti gli utenti. Quindi il portale è uno strumento mediatico potente che va utilizzato nel migliore dei modi.2) Sappiamo per certo che ormai Internet rappresenta il mezzo principale di informazione relativamente alla scelta delle mete turistiche, infatti la maggior parte degli utenti prima di visitare una zona o scegliere una meta vacanziera cercano sul Web informazioni riguardanti i vari territori. Per la valorizzazione, sicuramente, abbiamo bisogno di includere una squadra di ragazzi come voi, che hanno passione, volontà e che si impegnano a far sì che questo sito funzioni. E' importante anche arricchirlo di contenuti e, come state facendo voi, interessarvi e pubblicizzarlo. Elemento fondamentale da potenziare è la traduzione in diverse lingue, specialmente in inglese: oggi, al di là del turismo dei paesi limitrofi, dobbiamo puntare anche ad un turismo nazionale ed internazionale; la nostra terra ha tutte le carte in regola per far sì che si sviluppi il turismo, tanto da diventare volano per l'economia locale. Oggi, sicuramente, la Calabria rappresenta una delle perle più preziose: abbiamo il mare, la montagna, le strutture, e anche nell'ambito culturale e storico facciamo invidia a tanti altri posti ma, purtroppo, le nostre potenzialità sono poco conosciute e valorizzate.3) I comuni non sono informati neanche su tante altre iniziative della zona, all'interno delle organizzazioni ci sono vari problemi di comunicazione. Il portale è importante ed è necessario renderlo fruibile: bisogna iniziare a vederlo come uno strumento di rilancio del territorio utile soprattutto a mettere in evidenza il lato positivo della Locride, che l'opinione pubblica, influenzata dai media, tende a trascurare ponendo l'attenzione sugli aspetti negativi. Potrebbe anche essere un modo per incrementare l'occupazione giovanile, che ad oggi è tanto problematica da costringere i giovani ad emigrare. La collaborazione dei ragazzi è fondamentale: gli studenti del Mazzini, provenienti dai vari paesi del territorio potrebbero fare da collegamento tra il portale e le loro realtà locali, aiutando anche nella traduzione delle notizie riportate sul portale.