REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Programma Monitoraggio Protezione Civile Comune di Nocera Inferiore ( SA)

Inviato il 9/03/2018 | di I SALVAMBIENTE | @pmprotezioneciv

Descrizione

L’ambiente che ci circonda continua, con il passare degli anni, a mutare, adattandosi alle razzie dell’uomo e alle sue abitudini, giuste o sbagliate che siano. È inevitabile, per noi ragazzi dell’agro, accorgersi di quanto la situazione metereologica del nostro paese e in particolare della nostra zona sia cambiato radicalmente. Storicamente, il nostro è un territorio ad alto rischio per quanto riguarda terremoti, frane e calamità di questo genere.Per questo, la nostra regione, la nostra provincia, il nostro comune, si sono attivati per provare a tutelarci al meglio. Abbiamo deciso dunque di indagare e analizzare al meglio su come le istituzioni stiano lavorando per noi, e come stiano adoperando i fondi che ad esse sono stati assegnati a partire dal 2014 proprio per questo tipo di problematiche. Per farlo ci siamo attrezzati e abbiamo composto un team di 20 componenti, divisi in 6 gruppi e così ripartiti:
Gruppo Social Media: hanno creato degli account social e hanno il compito di condividere il nostro lavoro e di renderlo il più trasparente possibile, utilizzando i grandi strumenti sociali del momento (Facebook, Instagram, Twitter ecc.);
Gruppo Project Manager Head of Research: coordinano e guidano il resto del gruppo facendo in modo che l’ingranaggio continui a funzionare senza eventuali intoppi;
Gruppo Designer: fondamentali per far sì che il nostro prodotto sia più “ammaliante” . Questo perché, come direbbe Don Norman “ un prodotto attraente è un prodotto che ti sembra funzioni meglio”;
Gruppo Storytellers: coloro che descrivono e scandiscono le nostre azioni battito dopo battito, virgola dopo virgola. Ogni nostra azione, pensiero o idea passa per le loro dita;
Gruppo Analisti/Coders: raccolgono i dati grezzi per far si che il resto del team li adoperi per il meglio;
Gruppo Bloggers: processano e raffinano i dati e le descrizioni quotidiane fornite da storytellers e analisti/coders, fornendo un prodotto finale il più scorrevole e piacevole possibile, che riassuma alla perfezione le scelte fatte e renda al meglio il lavoro di gruppo affrontato giorno per giorno. Per questo intento abbiamo scelto il nome di “Salvambiente”, per rappresentare il Salvagente che vogliamo lanciare per aiutare a salvare l’Ambiente da quest’alta marea in cui si è ritrovato perso e sempre più rovinato. Il logo invece crediamo possa al meglio rappresentare la nostra voglia di aiutare il prossimo , con un uomo avente visibilmente le braccia aperte verso il prossimo e con dietro di sé il simbolo per antonomasia dell’ambiente: la quercia.I Salvambiente stanno lavorando intensamente sul programma della protezione civile del comune di Nocera Inferiore, indagando in seguito alle giornate di allerta meteo, si è posto il problema ambientale e meteorologico. La classe è stata divisa in base alle capacità di ogni ragazzo, scoprendo così in ognuno di noi l’amore per l'ecosistema. Infatti le ricerche e i confronti che stiamo raccogliendo, richiedono di interrogarci sul significato e sul senso di alcune parole: sostenibilità, ambiente, salvaguardia e tutela del cittadino che veicolano significati diversi tra loro, ma tutti collegati allo stesso filo: l’amore per ciò che ci circonda. E per supportare la nostra causa, i vari gruppi stanno cercando di contattare le varie organizzazioni territoriale. Il tutto rende il lavoro molto piacevole perché mette in gioco le doti artistiche e retoriche degli studenti, come catturare momenti di lavoro insieme tramite fotografie e persuadere i cittadini tramite frasi condivise sui social network. Tutti noi siamo molto motivati e la causa communis è quella di salvaguardare l'ambiente del nostro territorio, per noi e per le generazioni future. Processando i dati offerti da OpenCoesione, reperibili al link:http://www.opencoesione.gov.it/territori/comuni/nocera-inferiore-comune/.
Possiamo notare che:
-gli investimenti vanno per il 30,8% all’acquisto di beni e servizi, con 17.575.665 € stanziati per tale fine. La maggior parte dei fondi, più precisamente il 37,10%, è diretto alle infrastrutture, con 21.211.588€ a loro concessi. Il 30% va invece agli incentivi alle imprese e solo uno scarso 2,16% percento è dedicato ai contributi alle persone;
-i settori in cui si interviene principalmente sono quelli della Ricerca e dell’innovazione, dell’istruzione, dell’inclusione sociale e dell’energia, nei quali vengono stanziati rispettivamente 14.557.761€, 16.485.146€, 11.749.707€ e 7.888.945€. All’ambiente vengono invece dedicati soltanto 107.195€;
-nella nostra zona i progetti con i maggiori finanziamenti sono prevalentemente aziendalistici e troviamo alle prime 5 posizioni 3 industrie del posto: Tecnolat, New Dimension Plastic S.r.l. e Fratelli Cuomo. Le altre due posizioni sono occupate da un intervento sul territorio per il recupero delle infrastrutture, il loro sviluppo e la loro riqualificazione e la riqualificazione del centro storico 2 stralcio;
-gli ultimi progetti conclusi sono prevalentemente parte del piano d’istruzione. Ad esempio il progetto “LIM classe” del 27/12/2016. Noi ragazzi siamo determinati a portare avanti questo progetto al meglio delle nostre forze e capacità, perché il mondo è un bel posto e per esso vale la pena lottare e salvaguardarlo, ringraziando ogni giorno Madre Terra di appartenere a questo pianeta.
Noi siamo pronti e voi?"Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare" Andy Warhol

Avanzamento

Le informazioni raccolte , approssimative e frammentarie, non ci hanno consentito di occuparci adeguatamente del progetto; di conseguenza siamo nella condizione dello status quo e l'unica documentazione in possesso del team è stata riportata nei report consegnati in precedenza.

Risultati

Il progetto non è ancora concluso perché procede con difficoltà circa la collaborazione con enti e/o responsabili di riferimento

Punti di debolezza

La scarsa collaborazione dei "vertici" competenti del Comune di Nocera Inferiore ed evidente sottovalutazione da parte degli stessi di un Progetto di così grande rilevanza morale e didattica.

Punti di forza

L'analisi della situazione sociopolitica e socioeconomica presente nel territorio di Nocera Inferiore.

Rischi

Un continuo impedimento alla prosecuzione delle attività programmate

Soluzioni e Idee

Maggiore disponibilità alla collaborazione ed al dialogo istituzionale tra gli enti coinvolti

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con altre tipologie di persone

Chi è stato intervistato? Studenti facenti parte del team I SALVAMBIENTE

Domande principali

La videointervista è autoreferenziale

Risposte principali