REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Tra enti, eventi e conventi

Inviato il 8/03/2018 | di Fixing Terni

Descrizione

Valorizzazione delle risorse naturali e culturali per l'attrattività e lo sviluppo.

Avanzamento

L'obiettivo è valorizzare le risorse naturali, culturali e paesaggistiche locali, trasformandole in vantaggio competitivo per aumentare l'interesse, anche turistico, del territorio, migliorare la qualità della vita dei residenti e promuovere nuove forme di sviluppo economico sostenibile.

Risultati

Il finanziamento europeo dell'importo di un milione destinato ad un usufrutto trentennale, seguito da un secondo finanziamento dell'importo di un milione i cui seicentomila euro sono stati utilizzati per la ristrutturazione e per la messa a norma dell'impianto elettrico. Il restante quattrocentomila euro verrà utilizzato per la realizzazione di un museo multimediale ed esperienziale sulla prima accademia dei lincei. A seguito del monitoraggio civico al convento di San Francesco, si è potuto constatare che, i lavori eseguiti sono stati: la ristrutturazione completa del piano terra , del primo piano e la parziale ricostruzione del seminterrato (ancora in corso).

Punti di debolezza

Le debolezze principali riguardano l'aspetto burocratico del progetto: i tempi per realizzarlo si sono prolungati molto e la continua e necessaria richiesta di sussidi da parte della comunità europea si è dimostrata problematica.

Punti di forza

I punti di forza del nostro progetto si basano sull'occuparsi dei territori limitrofi e di porre una particolare attenzione sulle eccellenze storico-culturali di Terni solitamente trascurate. Per raggiungere tali obiettivi il comune di Acquasparta si sta incentrando particolarmente sulla ristrutturazione di questi edifici per riuscire ad attirare un maggior flusso di turismo e di attrarre quei cittadini che stanno abbandonando i centri storici, per ripopolarli.

Rischi

Uno dei rischi maggiori che questa esperienza può incontrare è la perdita di interesse da parte dei cittadini i quali sono fondamentali per sostenere la gestione di questi musei, che se non sottoposti ad una particolare attenzione verrebbero abbandonati non solo dal punto di vista culturale ma anche da quello di sostenibilità economica.Un altro fattore importante per il progetto è che esso possa autosostenersi al livello turistico e per fare ciò è necessario l'impiego di personale qualificato.

Soluzioni e Idee

Varie soluzioni sono state proposte durante l'intervista, tra queste quella di inserire nel campo gestori professionisti e di istituire un bando per individuare una società competente che diriga questi beni a livello pubblico .

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Visita diretta documentata da foto e video
  • Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
  • Intervista con i soggetti che hanno o stanno attuando l'intervento (attuatore o realizzatore)
  • Intervista con i referenti politici

Gli intervistati sono stati:-Sindaco di Acquasparta Romani Roberto-Architetto Venia Roberto-Architetto Risoldi Patrizia

Domande principali

- Perché sono stati scelti proprio Palazzo Cesi e l'ex Convento di San Francesco? (Sindaco Romani Roberto)- Qual era lo scopo iniziale dei due progetti e com'è cambiato nel tempo?- Come intende organizzare il percorso turistico utilizzando gli edifici ristrutturati? (Architetto Venia Alberto)

Risposte principali

- Perché costituiscono l'eccellenze culturali del territorio di Acquasparta.(Sindaco Romani Roberto)- Lo scopo iniziale riguardo Palazzo Cesi è stato fin dal 2013 quello di prefissare la riqualificazione e costruzione del museo multimediale al suo interno , mentre quello del Convento di San Francesco era di utilizzarlo a scopo culturale e ricreativo. Nel tempo l'idea per il progetto di Palazzo Cesi è rimasta invariata , a differenza di quella per l'ex Convento di San Francesco, utilizzata come struttura polifunzionale, nella quale si è mantenuta la parte culturale al piano terra e utilizzato la parte superiore come centro sociosanitario.(Architetto Risoldi Patrizia)- Per quanto riguarda il percorso turistico vi sono state numerose richieste di visita che saranno gestite dalla società per la programmazione di esse.(Architetto Venia Alberto)