REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
NODO FERROVIARIO DI PALERMO: TRATTA LA MALFA/EMS-CARINI

Inviato il 2/12/2020 | di Corso PON Civic egagement - Bagheria

Descrizione

Il progetto fa parte di una serie di interventi volti al miglioramento delle problematiche in tema di trasporto ferroviario. Il progetto serve per lo più ad aumentare la capacità della linea, offrendo le condizioni per migliorare i servizi e ridurre i tempi di viaggio per le merci; ridurre la congestione stradale e favorire un maggiore equilibrio nell’utilizzo di differenti modalità di trasporto, in modo da generare effetti positivi sull’ambiente; rafforzare i livelli di affidabilità e sicurezza, anche attraverso una significativa diminuzione del numero di passaggi a livello; favorire lo sviluppo dell’economia regionale. Il progetto complessivamente si articola nei seguenti interventi:
- nuova linea a doppio binario Carini a Punta Raisi
- raddoppio della linea di Palermo/ Brancaccio/ Carini

Il progetto fa parte di un piano di interventi ampio, l'obbiettivo è quello di migliorare le problematiche nel trasporto ferroviario

Avanzamento

I lavori sono in corso e pensiamo possano concludersi nei tempi previsti

Risultati

Non è stato possibile valutare l’efficacia dell’intervento - Es. il progetto non ha ancora prodotto risultati valutabili

I lavori sono ancora in corso e, secondo la valutazione della redazione del sito web specializzato palermo.mobilita.org/ da noi contattata, stanno procedendo in maniera scorrevole.

Punti di debolezza

-basso grado di integrazione fra le diverse modalità, anche per la carenza di strutture logistiche appropriate
-rilevanti carenze infrastrutturali e di servizi di supporto alle imprese e scarsa efficienza della pubblica amministrazione
-scarso livello di efficienza e sicurezza delle reti di trasporto
-LA REGIONE NON HA ABBASTANZA TRENI PER SODDISFARE UNA TIPOLOGIA DI SERVIZIO PIÙ’ FREQUENTE

Punti di forza

-Elevata estensione di aree demaniali, di Siti di interesse comunitario (SIC)
-presenza di poli universitari dotati di un buon potenziale di ricerca nel settore e capaci di formare forza lavoro qualificata
-preesistenza del rilievo nel campo dell’innovazione, dell’alta formazione e della ricerca scientifica e tecnologica, con la presenza di alcune strutture apposite
-importanza del comune capoluogo nel sistema dei nodi di comunicazione
-AVER MIGLIORATO LE INFRASTRUTTURE

Rischi

Il completamento dei lavori entro la data prevista

Soluzioni e Idee

I fondi potrebbero essere utilizzati, almeno in parte, per offrire all'utenza una maggiore disponibilità e frequenza di treni.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con altre tipologie di persone

E' stata intervistata la pagina web Mobilita Palermo anche se non interna al progetto, tende ad informare i cittadini sull'avanzamento del piano. In particolare, abbiamo parlato con il giornalista Fabio Nicolosi (https://palermo.mobilita.org/author/fabion54/).
Il progetto di monitoraggio è stato realizzato durante il distanziamento sociale e in modalità DaD (Novembre-Dicembre 2020).

Domande principali

-Quale impatto pensate possa avere questo progetto nella popolazione?
-Abbiamo notato che la fine è prevista per il 31/12/2020. Pensa si potrà portare a termine entro questa data o ci sono modifiche visto la critica situazione che stiamo vivendo?

Risposte principali

-L’impatto è sicuramente positivo perchè si amplia l’offerta commerciale permettendo quindi ad un utente di raggiungere velocemente il centro città, l’aeroporto e anche le città dell’hinterland palermitano.
-I lavori lungo la tratta La Malfa Carini non hanno visto grosse difficoltà, unico problema a Capaci dove è in corso la realizzazione della fermata dopo uno stallo dovuto al rescissione del contratto della SIS, l’azienda che aveva in carico i lavori. Diverso il discorso della tratta Notarbartolo-La Malfa e Stazione Centrale-Notarbartolo.