REPORT DI MONITORAGGIO CIVICO
Intervento di sistemazione idraulica del vallone Perriera per la messa in sicurezza e la declassificazione del rischio.

Inviato il 4/12/2020 | di Corso PON Civic egagement - Bagheria

Descrizione

Il progetto monitorato cerca di risolvere una prominente problematica del paese che influisce sulla vita quotidiana dei cittadini e sull'ambiente circostante. Questo progetto mira a migliorare la situazione problematica esistente da svariati anni, ponendo come obiettivi la realizzazione di un canale in grado di raccogliere l'acqua piovana, causa dei molteplici disagi.

Avanzamento

Dalle informazioni e dai dati raccolti, il progetto risulta ancora in corso, anche a causa del ritardo nell'approvazione dello stesso. Risultano stanziati dei fondi abbastanza significativi, ma ne è stata investita solo una minima parte. La data di inizio è stata fissata per il 19-11-2021, mentre la fine è prevista per il 07-06-2022, ma non ci sono al momento delle sicurezze effettive.

Risultati

Intervento utile ma presenta problemi - Ha avuto alcuni risultati positivi ed è tutto sommato utile, anche se presenta anche aspetti negativi

Il progetto non è concluso.

Punti di debolezza

Un punto di debolezza è sicuramente il materiale da utilizzare (calcestruzzo) per costruire il canalone che avrebbe un enorme impatto ambientale, in quanto è un materiale facente parte della vecchia progettazione e quindi non al passo con le novità sperimentate nel corso degli anni.

Punti di forza

Il progetto ha lo scopo di creare un canale in grado di raccogliere l'acqua piovana e farla confluire altrove. Un altro aspetto positivo è sicuramente il conseguente miglioramento del manto stradale, in quanto si eviterebbero le frequenti frane e le rotture dei tubi, eventi dovuti a delle sovrapressioni.

Rischi

Un rischio riguardante l'amministrazione è che potrebbero non essere investiti completamente i fondi e quindi si potrebbero non raggiungere gli obiettivi prefissati. Un altro rischio, ma di natura ambientale, sarebbe il danno provocato dal calcestruzzo, materiale che danneggia lo strato più fertile della terra e che, contenendo additivi, può causare problemi di salute a causa della tossicità e della radioattività.

Soluzioni e Idee

Una soluzione al problema riguardante il materiale da utilizzare sarebbe di sostituire il calcestruzzo ad un materiale possibilmente più resistente e con un impatto ambientale minore.

L'INDAGINE

Come sono state raccolte le informazioni?

  • Raccolta di informazioni via web
  • Intervista con altre tipologie di persone
  • Intervista con i referenti politici

E' stato intervistato il geometra Lorenzo Canale, ex assessore ed ex-vicesindaco di Casteldaccia.

Domande principali

1. Da quando avete sentito la necessità di affrontare questa problematica e di creare un progetto?
2. Per quale motivo la conferma di questo progetto ha portato così tanto ritardo?

Risposte principali

1. Questo progetto esiste da almeno 15 anni e nasce perchè ogni volta che si verifica una pioggia invernale più intensa, le condotte della raccolta delle acque piovane confluiscono con quelle delle acque fognarie e di conseguenza si assiste allo scoppio dei tombini, a causa della portata d'acqua maggiore rispetto all'utenza dei tubi che potevano percepire l'acqua. Ciò è successo nel momento in cui sono nate tante altre abitazioni in questa strada e dunque sono aumentati gli scarichi.
2. C'è stato così tanto ritardo perchè, essendo la somma pari a circa 4 milioni, il Comune non può avere soldi propri; si presentano dunque dei bandi e se si riesce ad ottenere punteggi elevati, le somme passano al Comune. Il progetto è stato inserito nel bando di circa 4 anni fa, è arrivato di nuovo il finanziamento ed è stata fatta la gara d'appalto per eseguire i lavori.